L’Atletico Martina in lutto. Un giocatore non c’è più.

/ Autore:

Calcio, Cronaca, Sport ,


Sarebbe morto per cause naturali Adamu Aminu, giovane giocatore nigeriano dell’Atletico Martina, di appena diciannove anni, rifugiato politico in Italia, attualmente accolto nel centro di seconda accoglienza di Alberobello. La notizia della sua morte, avvenuta ieri, sarebbe arrivata questa mattina alla società. Immaginabile la reazione: la squadra avrebbe preferito non giocare la partita, ma non c’è stato verso. Inoltre non sono chiare le circostanze della morte. Secondo alcuni dirigenti della società, il giovane giocatore a volte non dormiva al centro di Alberobello e ultimamente saltava gli allenamenti. La morte sarebbe avvenuta per cause naturali, ma quali siano queste cause, per un diciannovenne atleta, non ci è ancora dato saperlo. Il corpo è stato trovato a Triggiano.

Sul sito dell’Atletico Martina il messaggio di cordoglio dalla società: “La SSD Atletico Martina 2012 comunica, affranta, di essere venuta a conoscenza della dipartita del proprio tesserato Adamu Aminu. Il 19enne nigeriano, per cause in corso di accertamento, è stato trovato senza vita a Triggiano. L’attaccante, nato il 4 giugno 1997, era in Italia da poco più di un anno, ospite del centro di accoglienza di Alberobello, ed era stato tesserato dalla società martinese il 23 gennaio 2017. Con l’Atletico Martina Aminu ha disputato 7 match, andando a segno 2 volte, contro il Tuturano ed il Pezze. La dirigenza, lo staff tecnico e tutti i compagni di squadra si stringono attorno al dolore dei familiari e di tutti coloro che lo hanno conosciuto e gli hanno voluto bene“.


commenti

E tu cosa ne pensi?