Gruppo Speleologico Martinese: al via l’esplorazione in Albania

/ Autore:

Società ,


 

Questa sera  venerdì 21 aprile 2017  alcuni componenti del Gruppo speleologico martinese partiranno alla volta dell’Albania per un campo esplorativo che vedrà coinvolti  ben 11 speleologi.

La spedizione Speleologica in Albania si svolgerà   dal 21 Aprile al 01 maggio  e sarà il preludio di quella  estiva programmata per agosto prossimo.  Sulle stesse sue orme, lasciate nelle spedizioni  precedenti (2014, 2015, 2016), conosciute  come  “Progetto Curraj”, quest’anno  il Gruppo  Speleologico Martinese ritorna ad esplorare il territorio Albanese, in particolare nell’area delle Alpi Albanesi.

Difatti,  le scoperte fatte durante la spedizione  estiva  2016,  hanno lasciato un grande punto interrogativo sulla grotta di Shtares (nel villaggio di Vrane), ed è da lì che il gruppo ha intenzione di ricominciare l’esplorazione.

Nel periodo che andrà dal 22 al 26 Aprile 10 speleologi del GSM (e non solo) si recheranno nell’area di Vrane per effettuare un approfondito sopralluogo della zona ed in particolare della grotta di Shtares ( questa ricerca speleologica sarà utile anche a stringere nuovi rapporti con la gente del luogo) in previsione del campo estivo che si svolgerà in agosto nella medesima area.

Ed è proprio dalla Shpella Shtares che prenderà il nome il nuovo progetto denominato infatti  “Shtares 2017 – pre-spedizione”.

Dal 26 al 1°Maggio, un gruppo dei componenti della spedizione a Vrane si sposterà invece sul massiccio del Dejes dove è stato avviato un altro progetto in collaborazione con speleologi di altre parti d’ Italia.  Sarà l’occasione per dedicarsi alla esplorazione e al rilevamento delle  numerose cavità presenti nella zona e già individuate in precedenti battute ricognitive.

“Non mancheranno- fanno sapere  gli speleo martinesi-  certamente, punte che tenteranno di aprire nuove grotte e cercare prosecuzioni in altre già conosciute. Inoltre, nelle esplorazioni, la spedizione produrrà materiale foto-video, documentazione scritta e rilievi affinché altri speleologi  possano, consultando tale materiale, continuare i lavori di esplorazione e rilievo”.

Prenderanno parte alla spedizione  i martinesi Pasquale Calella, Michele Marraffa, Claudio e Michele Pastore, Angelo Verboschi,  Donatella Leserri,  Orlando e Gianpiero Lacarbonara,  Giuseppe Caliandro,  la “bolognese” Jelena Demi e  il locorotondese Peppe Palmisano.


commenti

E tu cosa ne pensi?