Antonia Narcisi. L’investitore potrebbe essere indagato per omicidio colposo

/ Autore:

Cronaca


Il settantaquattrenne Don Franco Angelini, alla guida della Punto che sabato ha travolto Antonia Narcisi (86 anni), potrebbe essere indagato per omicidio colposo. Nel frattempo, stando a quanto riporta la Gazzetta del Mezzogiorno, patente ritirata e auto sequestrata. L’incidente, avvenuto intorno alle 17.30 del 20 maggio, sta sconvolgendo una comunità di parrocchiami molto legati al parroco di San Domenico a Martina Franca. L’anziana donna è stata investita mentre attraversava via Mario Greco, dall’auto che proveniva da via Don Minzoni.

Sul corpo della donna, deceduta a causa delle lesioni, secondo quanto riporta l’esame ispettivo effettuato dal medico legale Jimmy Carbotti, le ferite dell’impatto con l’auto. “Il corpo di Antonia Narcisi è già stato riconsegnato alla famiglia, per i funerali” ci dice Giacomo Conserva, avvocato esperto di sinistri stradali, che sta seguendo la famiglia, che sui rischi per l’investitore afferma: “Potrebbe essere indagato per omicidio colposo, rischiando fino agli otto anni di carcere”.

L’incidente ha colpito non solo la famiglia di Antonia Narcisi, ma anche la comunità di parrocchiani di San Domenico, da decenni stretta attorno al parroco, ex docente di religione.


commenti

E tu cosa ne pensi?