Giorgia Lepore vince il premio Romiti 2017

/ Autore:

Cultura


È Giorgia Lepore a vincere il premio Romiti 2017 con “Angelo che sei il mio custode” (E/O).

La premiazione svoltasi ieri, a Viterbo, durante l’ultima serata dell’edizione 2017 di Ombre festival, ha visto proprio la  scrittrice martinese aggiudicarsi il prestigiosissimo premio letterario dedicato al maresciallo Mariano Romiti ucciso dalle Brigate Rosse il 7 dicembre del ’79.

Il concorso,  riservato a romanzi di genere poliziesco, giallo, noir e spy-story in lingua italiana quest’anno per la prima volta dalla sua creazione (2012)  ha visto una donna trionfare.

Le avventure  dell’ispettore della squadra mobile di Bari Gregorio Esposito, detto Gerry protagonista  di “Angelo che sei il mio custode” e de “I figli sono pezzi di cuore” hanno convinto la giuria composta  esclusivamente da appartenenti alle Forze dell’Ordine, Magistrati e Avvocati facendo salire il romanzo  sul gradirono più alto del podio.

Seconda classificata è stata Rosa Teruzzi con “La sposa scomparsa”, edito da Sonzogno. Terzo Giovanni Ricciardi con il suo “Con gli occhi di Borges”.  Per la sezione emergenti è stato premiato Gianluca Campagna con “Finis terrae”, mentre per la sezione opera prima “L’inganno dell’ippocastano” di Mariano Sabatini.

Dopo le vittorie negli anni precedenti  di Maurizio De Giovanni , Roberto Riccardi, Giuliano Pasini, Stefano Tura e Antonio Fusco, l’intrigante e avvincente romanzo “Angelo che sei il mio custode” consacra la professoressa di storia dell’arte con il pallino per  i Longobardi una delle migliori scrittrici italiane di noir.

Dalla redazione i nostri più sinceri complimenti.


commenti

E tu cosa ne pensi?