Festa dei nonni, 12^ edizione,  Premio alla Bontà “Vincenzo Laterza”, 2^ edizione

/ Autore:

Società


“É il giorno dei Nonni. Un giorno speciale, per dire grazie a Voi nonni e nonne, per tutte le fiabe che ci avete raccontato e che continuate a raccontarci. Per tutti i sogni che non avremmo fatto e che non faremmo mai senza di Voi. Grazie, grazie, grazie”: con questo  messaggio si annuncia la 12^ edizione della Festa dei Nonni, organizzata a Locorotondo dal Centro Sociale Anziani in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche Sociali, domenica 1 e lunedì 2 ottobre 2017.

Gli eventi per festeggiare i Nonni avranno inizio già da domenica 1 ottobre.   Alle ore 16,30 nella residenza per anziani “Casa Neemia – Domus Sancta Familia” ci sarà un pomeriggio musicale con la partecipazione di Dino Zigrino, cover di Franco Califano, e Angela Colucci.

 

Lunedì 2 ottobre  alle ore 16,00 nella residenza San Raffaele si svolgerà la manifestazione “Miseria e Nobiltà- Recitando con i nonni” e, a seguire, l’intrattenimento musicale.

A partire dalle ore 19,00, nell’auditorium comunale ci sarà un incontro con le Istituzioni. Previsti gli interventi di: Vincenzo Palmisano, presidente Centro Sociale Anziani; Donato Pentassuglia, consigliere regionale; Rossella Pulli, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Locorotondo; dott. Tommaso Scatigna, sindaco di Locorotondo. L’incontro sarà a duplice conduzione: Ermelinda Prete e Dudduzzo Pastore.

Nel corso della serata verrà consegnato il II Premio alla Bontà “Vincenzo Laterza” in memoria del noto concittadino scomparso nel 2016, su proposta della famiglia. Saranno premiati sei bambini delle classi prime della scuola secondaria di Primo Grado “Oliva”, distintisi per spiccate doti di bontà e solidarietà.

Il premio, in memoria di Vincenzo Laterza, “Nonno a tempo pieno” come amava definirsi, è stato istituito allo scopo di valorizzare, riconoscere ed incentivare la bontà e di educare al senso civico ed alla solidarietà gli alunni attraverso il buon esempio di un loro coetaneo. I criteri scelti per l’assegnazione dei sei premi, come stabilito da una Direttiva Scolastica a firma della Dirigenze prof.ssa Grazia Convertini, sono stati: empatia, relazione di aiuto, bontà, spirito di sacrificio, capacità di mediazione, accoglienza del diverso, rispetto delle regole di convivenza civile.

Dopo l’assegnazione del Premio Bontà, la serata proseguirà con la consegna delle targhe ricordo ai nonni più anziani iscritti al Centro Sociale Anziani

 


commenti

E tu cosa ne pensi?