A piedi in Valle d'Itria: tra angoli dimenticati dal tempo e paesaggi mozzafiato

/ Autore:

Cultura


Parte giovedì 2 agosto il programma di escursioni dal titolo “La Valle d’Itria in cammino” organizzato dallo staff di Valleditria.it, per diffondere la conoscenza di angoli del paesaggio della Murgia dei Trulli quasi immutati dal tempo.

Arcaici villaggi di trulli e  storiche masserie,  pagliai,  fogge,  palmenti, neviere e antiche chiese. La natura intorno di viti, ulivi, orti, seminativi e monumentali querce.

Le storie narrate da anziani contadini e massari, le feste religiose, i Santi e le credenze popolari, sono tutti gli ingredienti che arricchiscono questi insoliti viaggi nel tempo. Si parte dunque il 2 agosto con l’itinerario “Sui Monti di Cisternino, come sospesi tra terra, cielo e mare”, un titolo che non inganna perché camminando camminando si giungerà nel punto in cui la collina murgiana digrada, a tratti ripida, sulla Piana degli Ulivi. Lo spettacolo è sconfinato, con un mare di ulivi e oltre il mare adriatico. Si visiteranno le antiche contrade di Marinelli, Zuzù, semiabbandonata, Tumbinno e Serafino, immerse in paesaggi meravigliosi . Nonno Giacomo accoglierà i visitatori raccontando storie di uomini e di Santi locali.

Sabato 4 agosto si svolgerà il secondo itinerario dal titolo “La via degli antichi palmenti” dedicato alla vitivinicoltura praticata dagli avi contadini della Murgia dei Trulli. Il percorso, infatti, che si snoda nella campagna di Cisternino nelle contrade di Panza, Specchia e Acquarossa, prevede tra le tappe la visita di antichi palmenti nei trulli, nelle lame, uno rarissimo rupestre e due all’aperto, questi ultimi servizi in comune nelle contrade della Valle d’Itria. Ad arricchire la conoscenza saranno i ricordi di nonno Ciccio, contadino del luogo, che illustrerà nei palmenti le antiche fasi di lavorazione.

Gli itinerari terminano con una degustazione di prodotti enogastronomici locali,  per coronare la conoscenza dei luoghi visitati. Si cammina dai 5 ai 6 Km circa, su percorsi facili. I visitatori saranno accompagnati da una guida dello staff Valleditria.it, anche guida Aigae (associazione italiana guide ambientali escursionistiche). I percorsi del 2 e 4 agosto fanno pare degli itinerari tracciati nella neo-pubblicazione culturale “La Valle d’Itria da scoprire”, la prima guida sulla Valle d’Itria fruibile su PC, Tablet e Smartphone, scaricabile dal sito Valleditria.it.

Per le Info su prenotazioni, costi e modalità di partecipazione consultare il sito Valleditria.it o inviare e-mail a hello@valleditria.it. Telefono 320.5753268-3404876941

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?