Assemblea Sel e rinnovo degli organi di direzione. Si cerca il sostituto di Donatella Infante

/ Autore:

Politica


Il circolo cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà di Martina Franca, domenica 7 ottobre, si riunirà in assemblea, presso il Centro Polivalente, per il rinnovo degli organi di direzione.

La coordinatrice uscente, Donatella Infante, è riuscita con il suo lavoro a portare il circolo cittadino nel palazzo che conta. Le scorse elezioni hanno concesso a Sel un posto nell’assise comunale, posto occupato da Giuseppe Cervellera eletto successivamente anche vice presidente del Consiglio, e un assessorato che ha permesso a Donatella Infante di entrare in Giunta Comunale con la delega ai Servizi Sociali.

Si apre un ventaglio di nomi per la successione di Donatella Infante senza escludere, però,  una sua riconferma nonostante gli impegni istituzionali. In ogni caso non è eresia parlare di possibili successori.

Pietro Giacovelli potrebbe essere uno dei nomi papabili, rappresenta lo “zoccolo duro” del circolo martinese, ma questo ritorno al passato si scontrerebbe con la proposta, lanciata soprattutto durante le elezioni, di voler puntare su giovani e donna. Altri nomi papabili, a questo punto, potrebbero essere quello di Elena Convertini, donna, giovane, mamma e impegnata in prima linea durante le utlime elezioni comunali, oppure quello di Pino Fedele, dimostratosi disponibile, costante, equilibrato e di fiducia.

Il nuovo/a coordinatore/rice avrà delle grandi responsabilità, ora Sel non è un partito qualunque, ma un partito di maggioranza con ruoli fondamentali all’interno dell’Amministrazione Pubblica.

Oltre all’elezione del nuovo direttivo, l’ordine del giorno dell’assemblea prevede:

-Relazione sulle attività del circolo della coordinatrice uscente Assessore Donatella Infante
-Saluti del Sindaco
-Saluti degli ospiti
-Inizio dibattito
-Elezione segretario
-Elezione segreteria

Le conclusioni saranno affidate alla Segretaria Provinciale Donatella Duranti

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?