Traffico e rotatorie. I primi risultati si vedono su Facebook

/ Autore:

Politica



Ieri è iniziata una sperimentazione sulla viabilità che dovrebbe snellire il traffico in città. Una rotonda tra via del Tocco e via dello Stadio per superare gli Stop antipatici. Ne abbiamo dato notizia su Facebook già dalla sera prima, un po’ per informare i cittadini, un po’ per conoscere le loro reazioni che, ovviamente, non si sono fatte aspettare.

Innanzitutto hanno apprezzato l’iniziativa, segno che il traffico è un problema molto sentito dai martinesi. Minuti persi in fila tra un semaforo spento e un’auto in doppia fila pesano tanto quanto ore di fila alla Posta.

Immediatamente però iniziano i commenti e le critiche che, per un mezzo come quello di Facebook, per una particolare condizione della società in cui l’Amministrazione non “ci” appartiene, ma è altro da noi, con un’Amministrazione che non sembra considerare questi nuovi strumenti di comunicazione come “polso” della città, ma come un giochino da ragazzini, sono normali.

Il post con la foto della rotatoria è stato visualizzato, finora, 1.025 volte in meno di ventiquattrore, commentato 48 e condiviso 16. I commenti, sebbene per la maggior parte positivi, alla fine fanno riferimento ad una idea specifica: la rotatoria non serve lì, almeno, non è urgente, ma serve all’incrocio tra via Guglielmi e via Massafra, e un’altra in via Locorotondo,  all’incrocio con Strada Micela dove, dopo l’apertura del distributore di carburante, sono aumentate notevolmente le fila. Ovviamente in via Locorotondo, che è Statale 172, serve l’intervento dell’Anas, ma magari basterebbe una telefonata.

I cittadini parlano e si confrontano già, basta stare ad ascoltare. Non solo, ma considerando che gli assessori e i consiglieri, financo il Sindaco hanno un profilo Facebook, il consiglio, gratuito, disinteressato, di chi scrive, è di partecipare alle discussioni. I cittadini potrebbero avere risposte e loro potrebbero acquisire nuove importanti idee.


commenti

E tu cosa ne pensi?