Il Pdl si rinnova. Ma per Michele Marraffa non è tutto oro quello che luccica

Una delle piattaforme per la movimentazione di strutture enormi di Marraffa riesce a trasportare manufatti lunghi decine di metri e pesanti tonnellate, come una caldaia per una centrale elettrica prodotta a Paolo VI e diretta nel Golfo Persico. Segno, questo, che la crisi non colpisce ad occhi chiusi, ma solo chi non si è saputo ritagliare una fetta di mercato, una “nicchia”, in cui continuare a sperimentare, investire e innovare. Vediamo il video, prima di intervistare Michele Marraffa, di questa enorme caldaia, grande quanto un palazzo di cinque piani e mentre l’imprenditore, storico esponente del centrodestra martinese parla dello stato di salute della sua parte politica e delle passate elezioni, non può non venirci in mente la macchina che trasporta qualcosa enormemente più grande di essa. Così come le passate elezioni, costretto, opinione di chi scrive, a sostenere il peso di un centrodestra che andava alla sconfitta, un risultato talmente scontato che molti dei suoi esponenti hanno preferito non prendere parte alla competizione.

Elezioni in cui non si sente sconfitto: “Solo il trenta percento dei martinesi ha scelto Franco Ancona. Il resto è di centrodestra, ma ha voluto mandarci un messaggio chiaro. La vecchia guardia doveva andare a casa“.

L’altro ieri il Pdl locale ha presentato la sua nuova forma, con direttivo nuovo e responsabili settore per settore. Molti giovani si sono avvicinati al centrodestra, segno che la sconfitta produce sempre un sentimento di riscatto…

I Cantieri Marraffa sono stati davvero un esempio di coinvolgimento giovanile, ma dopo le elezioni sono stati costretti a chiudere…

Sono confluiti nel Pdl?

Solo uno di loro“.

Come vedi questo ritorno “all’ovile” da parte di tanti scontenti del partito?

E’ una cosa positiva, sicuramente. Ma non bisogna confondere il partito con la possibilità di trovarsi un lavoro…

Corre voce di un tuo imminente abbandono del Pdl…

E’ il partito che tra qualche giorno non esisterà più. Scherzo… Sono fedele agli ideali di Berlusconi e di Fitto, questa notizia non vera. Io continuerò a fare politica finchè questa sarà in mano ai poteri forti, con lo stesso ideale che mi ha ispirato all’inizio, quello di rappresentare chi non era rappresentato. Per me le due parole “pari opportunità” hanno un senso che va oltre quello che gli viene attribuito normalmente. Pari opportunità significa che tutti devono avere le stesse possibilità, non ci devono essere privilegiati. Al nuovo coordinatore del Pdl auguro di riconquistare il consenso, ma gli ricordo che Pdl significa “Popolo delle Libertà””

Se si parla di poteri forti, non possiamo non considerarti uno dei tali. Non solo, ma è nota la tua vicinanza con i vecchi dirigenti del Comune. Come si fa a parlare di “pari opportunità” in questo caso?

Sono un imprenditore che ha avuto fortuna, perchè ha lavorato. Ma come all’inizio mi svegliavo alle 5:30 del mattino, lo faccio pure ora. Vivo ancora nella stessa casa. Solo che adesso ho più responsabilità: devo pensare a ottanta dipendenti. Per quanto riguarda i dirigenti, bisogna ancora aspettare le sentenze e non è sicuro che vadano nella direzione che tutti si aspettano. Le mie amicizie non le rinnego, se hanno sbagliato pagheranno, come è giusto che sia. Ma quando si parla di poteri forti dobbiamo pensare agli altri, a quelli che non sono sempre additati come corrotti. E’ facile pensare ai politici, sono sempre loro in prima pagina, ma ci sono tanti altri poteri forti che fanno quello che vogliono senza che nessuno intervenga“.

Tipo?

Prendiamo la sanità: quante volte in ospedale ritardano di giorni visite e esami senza un motivo apparente, senza che nessuno dica nulla?“.

Cambiando argomento, come giudichi questi primi mesi del governo Ancona?

Il centrodestra è stato stupido, miope. E’ stato sconfitto perchè i cittadini hanno lanciato un chiaro messaggio. Sono contento che adesso governi il centrosinistra, perchè potrà dimostrare quello che vale. Finora, comunque, Franco Ancona e i suoi non hanno fatto nulla di così importante, di idee nuove non ne hanno messe sul campo. Stanno dando i contentini agli elettori, ma non giudico questo un male, basta che poi non mi si venga rinfacciato quando a farli sono altri. Il centrosinistra non ha opposizione in Consiglio Comunale, cosa aspettano per fare qualcosa?“.

Hanno problemi col bilancio…

Per fare il nuovo piano regolatore non serve approvare il bilancio…

A proposito di piano regolatore e di urbanistica, è ritornato prepotentemente sulle pagine dei giornali la vicenda di via Trento. Una vicenda che è stata affrontata anche dalla Giunta Palazzo, ma male, considerando il rinvio a giudizio di Ceppaglia.

Sono d’accordo con Franco Ancona sul fatto che si sta umiliando il quartiere, ma mi chiedo, e chiedo al sindaco, che fine ha fatto l’usucapione?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

4 risposte a “Il Pdl si rinnova. Ma per Michele Marraffa non è tutto oro quello che luccica”

  1. Avatar Vito Pastore
    Vito Pastore

    Se il Pdl non ha l’umilta’ di analizzare seriamente le ragioni della sconfitta non può progettare per il futuro né con questa sigla ne’ con un nuovo partito. Nessuno può rifarai una verginità. Meglio quindi fare ammenda degli errori del passato e lavorare per un nuovo centro-destra senza divisioni e personalismi.
    Unico dato positivo l’auto rottamazione.

  2. Avatar Angelosam
    Angelosam

    in effetti se parliamo di pari opportunità anche il resto dei residenti dell’agro avrebbe diritto alla medesima illuminazione stradale di C.da Rospano e così non è…fortunatamente è subentrato Monti che ha pensato bene di spegnerla a tutti…

  3. Avatar martino
    martino

    Il consigliere marraffa dice:Il centrosinistra non ha opposizione in Consiglio Comunale, cosa aspettano per fare qualcosa?“. ma lui nn fa parte dell’opposizione?

    1. Avatar Massimiliano Martucci
      Massimiliano Martucci

      Probabilmente si riferisce ai numeri…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.