Partito Democratico: un vicesegretario e diritto di voto ai nuovi iscritti

/ Autore:

Politica


In una mattinata autunnale si è svolta l’assemblea del Partito Democratico di Martina Franca con un ordine del giorno che andava dalle primarie al nuovo congresso per eleggere il segretario. Presenti Pentassuglia e i consiglieri e gli assessori in quota PD, ma non tutti.

Dagli interventi sembrava evidente la necessità per il partito di maggioranza darsi un assetto capace di sostenere il peso dell’amministrazione, cosa a cui non è mai stato abituato, favorendo una maggiore comunicazione tra gli organi dirigenti e i rappresentanti istituzionali. Una difficoltà di comunicazione espressa anche dalla scelta di alcuni consiglieri di non avere un indirizzo mail (che sarebbe un po’, nel 2012, come rifiutarsi di imparare a scrivere) e dal rapporto con l’elettorato. Un rapporto che sicuramente dovrà essere ravvivato in occasione delle primarie, a cui manca meno di un mese, su cui però il partito cittadino non ha espresso un chiaro orientamento, anche se sembra abbastanza scontato che la scelta ricadrà sul segretario Bersani.

Pubblicità Vuoi un smartphone di ultima generazione? Lo trovi su Bakeca.it negli annunci della tua città!

A proposito di primarie, non pochi sono stati i commenti, o meglio, la manifestazione di voler fare dei commenti per poi non farli, sull’apertura del comitato per Renzi, ad opera di persone totalmente estranee al partito che col partito sembrano non voler avere nulla a che fare. Alcuni dicono sia un’operazione di “entrismo”.

Infine l’assemblea ha deciso di far votare al prossimo congresso anche i nuovi tesserati e di istituire la figura di vicesegretario, in modo da prevenire situazione come quella verificatasi con l’elezione di Nunzia Convertini


commenti

E tu cosa ne pensi?