Ospedale. Chiarelli interviene sui finanziamenti del Cipe.

/ Autore:

Politica


Il Cipe ha finanziato l’ospedale di Taranto e quello di Monopoli, rispettivamente per 150 milioni e 80. Il consigliere regionale Gianfranco Chiarelli ci invia un comunicato stampa in cui esprime soddisfazione per il risultato, perchè la delibera con cui vengono finanziati gli ospedali smaschera le bugie sulla sanità promesse dal centrosinistra. Il comunicato stampa indica poi nell’amministrazione di Martina Franca la responsabilità di quanto accaduto, cioè che i soldi sono andati a Fasano e Monopoli e Taranto e non a Martina, rivolgendosi poi ai cittadini che hanno votato il centrosinistra sperando in ben altro.

Ecco il comunicato:

Il Cipe ha smascherato il progetto dell’ospedale che porta il nostro nome senza essere il nostro ospedale. Nonostante le rassicurazioni che ci erano venute dall’amministrazione della Regione Puglia, e nonostante un superficiale approccio dell’amministrazione locale, che non ha saputo cogliere il rischio che si correva, noi avevamo lanciato l’allarme: l’ospedale “Valle d’Itria” è stato ideato e progettato senza tenere conto del principale protagonista della valle d’Itria, cioè la città di Martina Franca. Adesso con il finanziamento di 80 milioni di euro concesso dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica per l’ospedale di Monopoli-Fasano si è tolto il velo ad una verità che noi conoscevamo da tempo ma alla quale la maggioranza martinese non ha fatto caso. Un gravissimo errore di valutazione che rischia di avere ricadute pesantissime nei confronti del nostro sistema sanitario locale. I cittadini martinesi col voto alle amministrative di maggio speravano in ben altra cosa. 

Non possiamo però pubblicare un comunicato del genere a cuor leggero, perchè quanto viene espresso non trova riscontro da nessuna parte. Da nessuna parte infatti, si è detto che il Cipe avrebbe finanziato l’ospedale di Martina Franca e soprattutto l’amministrazione comunale ha ben poco potere per quanto riguarda la Sanità, gestita a livello regionale. Il comunicato, è ovvio, utilizza ancora una volta la categoria della “salute” come volàno per una campagna elettorale che non finisce mai, spaventando i cittadini che cercano nella stampa risposte alle proprie domande. L’ospedale di Taranto, già finanziato da quell’accordo saltato col San Raffaele, ha ricevuto una ingente somma dal Cipe, proponendosi di diventare così un punto di riferimento territoriale. Altra storia riguardo l’ospedale di Monopoli che con Martina Franca non c’entra assolutamente nulla. Per questo interveniamo, pubblicando il comunicato stampa nella sua interezza, ma commentandolo, almeno questa volta.



Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?