Ospedale. Chiarelli: "Ancona coinvolga la città"

/ Autore:

Politica


Ancora ospedale, ancora sanità. Chiarelli interviene chiedendo al sindaco che coinvolga la città: “Ora a scrivere, a distanza di pochi mesi da allora, è direttamente il sindaco Ancona, e lo fa al direttore generale dell’ ASL di Taranto, per denunciare ciò che noi abbiamo sempre sostenuto, inascoltati e accusati di catastrofismo. L’ospedale di Martina Franca, anche alla luce della realizzazione della nuova struttura H2, come la chiama ora il collega Amati, in zona Monopoli-Fasano, è destinato a ridursi ad un grande poliambulatorio. Potremmo dire oggi “avevamo ragione noi”, ma non intendiamo assolutamente fare della salute dei cittadini martinesi uno strumento di polemica politica. Piuttosto torno a chiedere al sindaco Ancona il pieno coinvolgimento della città e di tutte le rappresentanze istituzionali evitando di ripetere comportamenti esclusivi come nel passato purtroppo è già accaduto. I tagli al personale, unitamente allo spostamento altrove di quello che doveva essere il polo sanitario di eccellenza che tutti attendevamo, come del resto da sempre garantito, fosse realizzato a Martina, non possono che essere attribuiti ad un unico disegno strategico che, ancora una volta, privilegia quei territori che sono maggiormente rappresentati nella maggioranza che governa la regione. Per questo ritengo sia giunto il momento di mettere da parte i distinguo di parte e unire le forze per organizzare una grande manifestazione che coinvolga l’intera cittadinanza martinese“.

 

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?