Madonna del Carmine. Trecento anni di devozione

/ Autore:

Società


Riceviamo e pubblichiamo:

Entrando dalla porta della Sacrestia della Chiesa del Carmine di Martina Franca, l’accesso all’oratorio della Congrega del Carmine, è presente un’edicola con la dicitura “Arciconfraternita del Carmine eretta A.D. 1713”. E proprio con il 2013 che si festeggiano i 300 anni della sua nascita.

Durante tutto l’anno si organizzeranno eventi, iniziative, concerti e testimonianze celebrative per ricordare il grande tesoro culturale e spirituale che confratelli e consorelle hanno lasciato durante tutti questi anni. “Infatti – ci racconta il priore Paolo Mioladurante tutto l’anno sono già in fase di preparazione una serie di iniziative che coinvolgeranno non solo Martina Franca ma anche l’intera Puglia.”

“Chiunque – continua il parroco Don Michele Castellanapotrà collaborare, sempre nello spirito di devozione alla Madonna del Carmine, per dedicare momenti di preghiera e venerazione, oltre a nuove idee per festeggiare questo grande avvenimento di forte fede e adorazione.”
Entro fine mese sarà stilato un programma di tutti gli eventi dell’anno 2013.

Uno dei primi appuntamenti sarà quello di sabato 8 dicembre 2012, in occasione anche della Immacolata Concezione, nella Chiesa del Carmine, alle ore 19,00, sarà presentato il Libro di Nicola Marturano “L’Arciconfraternita del Carmine di Martina Franca”, Nuova Editrice Apulia, novembre 2012.

Interverranno la Prof.ssa Mimma Pasculli Ferrara, il Prof. Antonio Alemanno e il Prof. Vito Fumarola del Centro Ricerche di Storia Religiosa in Puglia.
I relatori saranno, invece, il Prof. Cosimo D’Angela, presidente della Società di Storia Patria per la Puglia e il Prof. Francesco Lenoci, vicepresidente dell’Associazione Regionale Pugliesi di Milano.
Naturalmente il saluto di ringraziamento sarà affidato al Mons. don Michele Castellana, parroco della Chiesa del Carmine di Martina Franca e Paolo Miola, priore dell’Arciconfraternita del Carmine di Martina Franca.
La direzione dei lavori invece sarà affidata alla moderatrice giornalista Mary Marangi.


Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?