Incontro con le scuole per presentare il progetto "Il fumetto"

/ Autore:

Cultura


antonio scialpiRiceviamo e pubblichiamo:

Un incontro con le scuole per avviare la prima fase del progetto “Linguaggi e Tecniche della Comunicazione culturale. Il Fumetto”.

Venerdì 25 gennaio, alle ore 16.00, presso la sala conferenze del Museo del Parco delle Pianelle di Palazzo Ducale l’assessore alle Politiche Giovanili, Stefano Coletta e l’assessore al Diritto allo Studio, Antonio Scialpi, incontreranno i Dirigenti Scolastici degli Istituti di Martina Franca per presentare un’iniziativa sul fumetto inserita nel programma triennale delle attività culturali della Regione Puglia.

L’Amministrazione, con delibera n. 209 del 15 novembre 2012, ha approvato, infatti, un progetto che si articolerà in tre distinte fasi.

Il primo step è dedicato ai giovani, soprattutto studenti, e prevede una serie di incontri tenuti da autori ed esperti di grafic novels che tratteranno argomenti quali la sceneggiatura, la regia, la realizzazione grafica e l’ editoria specializzata. I work shops, in particolare, saranno finalizzati alla ricerca di potenziali talenti e si concluderanno con l’elaborazione scritto-grafica di un argomento storico, politico, satirico, di attualità o di cronaca. Agli incontri saranno presenti giovani ed affermati autori locali che faranno il punto sui propri percorsi di studio ed esperienze professionali per far conoscere agli studenti l’esistenza di uno specifico settore del mondo del lavoro.

La seconda fase, invece, prevede l’allestimento di una fiera denominata “Comics Valley. Fumetti in Valle d’Itria”, da tenersi da venerdì 31 maggio a domenica 2 giugno 2013 in un’area del Centro Storico. In quell’occasione gli studenti potranno relazionarsi con i numerosi esperti sceneggiatori e disegnatori delle maggiori case editrici e testate nazionali e internazionali.

Nell’ultimo momento, denominato “Artisti sul Ring”, si terrà una kermesse/vetrina alla quale parteciperanno artisti affermati e i giovani opportunamente selezionati durante lo svolgimento della prima fase.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?