172: i lavori inizieranno entro il 2013

/ Autore:

Politica, Società


SS172_dei Trulli Riportiamo un comunicato stampa della Regione Puglia sulla Strada Statale 172:

Si è conclusa poco fa a Bari una nuova riunione tecnica per l’avvio dei lavori di miglioramento e adeguamento della strada statale 172 dir. “dei Trulli” nel tratto Fasano – Laureto, alla presenza dell’assessore alle Opere pubbliche e Protezione civile. L’obiettivo primario dei lavori di adeguamento previsti, finanziati dalla Regione per 15 milioni di euro, è quello di ridurre al minimo il tasso di incidentalità della strada interessata e di innalzare il livello adeguato delle condizioni di sicurezza della circolazione stradale. “Come stabilito nel corso della precedente riunione – è stato spiegato – l’Anas ha avviato la procedura di valutazione di impatto ambientale relativa al progetto definitivo per i lavori di miglioramento e adeguamento della strada. Dopo l’ennesimo incidente verificatosi sulla strada, che ha provocato il ribaltamento di un tir e che certamente si interseca con i lavori che dovranno svolgersi, entro Pasqua l’Anas ripristinerà il doppio senso di marcia con una sistemazione provvisoria della strada. Intanto, recependo tutte le osservazioni, le richieste e le integrazioni dei servizi regionali Ecologia e Assetto del Territorio, sono state avviate le procedure di VIA del progetto scelto, che contempera le esigenze sia di tutela dei valori paesaggistici e ambientali del tratto stradale, sia di garanzia degli indicatori di sicurezza richiesti. Entro il 15 febbraio prossimo, inoltre, Anas attiverà tutti i procedimenti di autorizzazione con riferimento al censimento degli ulivi monumentali. All’esito dei 60 giorni dalle pubblicazioni, che saranno eseguite da Anas giovedì prossimo, in presenza dei pareri necessari, la Regione sarà in grado di convocare la conferenza di servizi e chiudere la procedura in tempi rapidi ed avviare le opere entro il 2013”.

(Il comunicato è preso da questo sito)

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?