Auguri a Nonno Giorgio che ha compiuto 100 anni

Ha compiuto 100 anni, Giorgio Ruggiero (nato a Ostuni il 25 gennaio del 1913) e tutta la famiglia, lo ha festeggiato in una grande festa alla presenza del sindaco di Ostuni, Tanzarella e dell’assessore, Agostino Buongiorno.

Padre di tre figli: Antonio, Salvatore e Madia; nonno di 5 nipoti: Giorgio, Eleonora, Silvia, Mariangela ed Elena

Persona allegra e di compagnia, mente pronta e grande parlatore, sia pure i suoi 100 anni,  ha sempre la battuta pronta ed un proverbio da raccontare ad ogni occasione mentre per tutti, nonno Giorgio e più noto come “cumbbà Ninine”.

Memorabili sono i suoi detti o aneddoti che oralmente trasmette lasciando inconsapevolmente un inestimabile patrimoni di tradizione, cultura e ricordi.

Ancora oggi si cimenta in racconti sempre coinvolgenti, ben impressi in modo indelebile nella sua mente arzilla; momenti di storia e di vita che hanno una morale o un insegnamento finale da lasciare.

Gran lavoratore, ha iniziato a 6 anni aiutando il papà al frantoio e non si è più fermato, coltivando il suo amato orto fino a 90 anni e producendo verdure e ortaggi d’ogni tipo (che vendeva all’ingrosso oltre che nel proprio fruttivendolo “la pttea su lu barch”).

La sua giornata di lavoro iniziava presto, in estate addirittura alle 3 del mattino per raccogliere freschi i suoi prodotti e sistemarli sulla sua mitica moto Ape. Da niente e nessuno si è fatto mai scoraggiare neanche un peace maker che, anzi, lo ha reso più forte di prima.

Intraprendente, ambizioso, orgoglioso del suo fare, ha voluto sempre migliorare la sua posizione contando sempre sulle sue forze. Generoso e “padre” con tutti ha aiutato chi ha avuto bisogno, trovando, offrendo lavoro o mezzi a chiunque glielo abbia chiesto.

Uomo molto intelligente, astuto e di lunghe e moderne vedute, nonostante gli scarsi studi compiuti fino alla 3° avviamento (elementare) frequentata presso la scuola serale, è stato sempre capace di vedere e prevedere gli effetti di ogni sua scelta al di là dell’apparenza dimostrando una lungimiranza sorprendente.

Ingegnoso in ogni sua piccola cosa ha sempre manifestato una rara attitudine a creare, modificare, migliorare, riparare ogni oggetto o strumento, fino a improvvisarsi carpentiere, falegname, sarto, idraulico, ingegnere, guidato sempre solo dalla sua infallibile intuizione.

Autorevole, forte e soprattutto uomo instancabile, ha dimostrato ai figli, che il lavoro e la fatica non invecchiano, ma rendono orgogliosamente centenari. A nonno Giorgio, gli auguri della nostra redazione.

 

 

 

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.