Gianfranco vs Gianfranco. Parte quarta. Solo dialettica politica

/ Autore:

Politica


gianfranco-vs-gianfrancoMARTINA FRANCA – Ancora un commento di sostegno e di solidarietà all’avvocato Gianfranco Chiarelli da parte di Martino Bruno, presidente A.C.A.F., postato su Facebook alle 22.57 dal profilo del candidato alla Camera. E’ il quarto avvocato coinvolto in questa storia, che sta assumendo dimensioni considerevoli.

“Spiace che anche un uomo di grande esperienza come il sindaco Ancona si sia lasciato influenzare dal racconto, evidentemente condizionato dagli ancora freschi ricordi delle fiabe, che gli è stato reso dall’ambizioso assessore Coletta e dal consigliere Palmisano. Non meraviglia invece  il tono ruvido e come sempre assolutistico della dichiarazione resa alla stampa e diffusa sul web, quando forse sarebbe stato opportuno da parte del sindaco e della sua giunta appurare i fatti con un una richiesta di confronto. Ero presente all’accaduto e ho avuto modo di verificare come, se provocazione c’è stata, questa è provenuta dai due amministratori; ma evidentemente al sindaco e alla sua giunta non interessa la verità quanto invece cogliere la occasione per un proditorio attacco alla persona. Ritengo vadano respinti con forza questi tentativi di strumentalizzazione, censurando peraltro un intervento così marcato da parte di organi istituzionali in riferimento a vicende, peraltro oggetto di mistificazione,  che riguardano esclusivamente la dialettica  politica”.

 

Avv. Martino Bruno

presidente A.C.A.F.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


3 Commenti

E tu cosa ne pensi?


Commenti

  • Martino Ancona ha detto:

    La destra diventa così quando perde. Tutti conoscono Coletta e Palmisano. Solidarità.

  • Vito Pastore ha detto:

    Nessuna solidarietà ai due ragazzi perché vogliono solltanto strumentalizzare l’incontro per stare sulla scena a tutti i costi.

  • Massimiliano Martucci ha detto:

    Abbiamo raccolto la testimonianza di uno di loro. Siamo in attesa che ci risponda l’avvocato Chiarelli: ci piacerebbe raccontare le due versioni dei fatti, considerando che finora ci sono stati solo comunicati ci commento.