Giunta regionale. Plauso di Laddomada per la scelta di Nardoni

/ Autore:

Politica


fabrizio-nardoniRiceviamo e pubblichiamo un comunicato stampa del Consigliere regionale Francesco Laddomada.

La nomina di Fabrizio Nardoni  in capo all’Assessorato alle risorse Agroalimentari è il giusto riconoscimento alla valida e concreta attività svolta dal nostro Movimento in questi anni. Le scelte di Vendola finalizzate a rilanciare l’azione del governo regionale in una fase particolarmente difficile per le famiglie e le imprese sono condivisibili, la Giunta da combattimento, così come definita da Vendola, ha l’obbligo di guardare con estrema attenzione alle priorità che devono essere affrontate fino alla fine della legislatura. In particolar modo alle difficoltà delle famiglie, a quelle delle imprese, alle numerose vertenze occupazionali che stanno caratterizzando questa singolare fase storica del nostro Paese e della Puglia. La nomina di Nardoni ci rende particolarmente orgogliosi, perché sono certo saprà al meglio gestire la pesante eredità di Dario Stéfano che ha saputo rilanciare con estrema determinazione e concretezza l’azione di governo a tutela, salvaguardia e rilancio del settore agroalimentare della nostra Regione, che vanta oggi primati indiscussi. Senza tralasciare che Nardoni, rappresentante della Provincia jonica, è espressione del nostro Movimento, un Movimento giovane ma che ha saputo ritagliarsi un spazio importante nel panorama politico provinciale, grazie all’impegno e al senso di responsabilità dimostrata dai nostri rappresentanti in realtà quali Martina e Grottaglie. Soddisfazione anche per la nomina dell’Assessore Barbanente a vice presidente della Giunta, il giusto riconoscimento ad una delle risorse umane più valide che hanno caratterizzato l’azione del Governo regionale degli ultimi anni. Auguro a Fabrizio buon lavoro, certo che saprà al meglio rappresentare le istanze e le esigenze del nostro territorio, che ha nell’agroalimentare una delle risorse più importanti da esprimere.

(fonte foto: xoomer.virgilio.it)


commenti

E tu cosa ne pensi?