Carovigno, Omicidio-Suicidio: alle 15.30, i funerali di Mamma Francesca e della Piccola Benedetta

/ Autore:

Cronaca


Dopo una lunga agonia, nella tarda serata di ieri è giunta la notizia del decesso celebrale di Francesca Sbano, la 32 enne che nella sera di Pasquetta ha prima avvelenato la figlioletta, Benedetta di 3 anni con un diserbante e poi si è lanciata dal terrazzo della sua abitazione.

Subito dopo i soccorsi, nell’abitazione della donna sono state ritrovate dagli inquirenti, alcune lettere manoscritte dalla stessa Sbano, nelle quali raccontava quello che sarebbe stato il gesto.

Non spendete soldi per il funerale, non ce ne bisogno, porterò anche mia figlia con me”, queste alcune parole contenute nella lettera, una brutta pagina di cronaca per la provincia di Brindisi e per la cittadina Carovigno, nella quale sono stati annullati anche i festeggiamenti per la storica festa patronale.

Nella mattinata di oggi, dopo il nulla osta della famiglia, gli organi di Francesca sono stati donati. Ha potuto donare soltanto i reni, non è stato possibile esportare altri organi, i quali sono gravemente compromessi da diverse lesioni, dovute all’impatto del corpo della giovane.

Oggi pomeriggio alle 15.30 nella città della “N’Zegna”, sarà officiato il rito funebre alle salme di Mamma Francesca e della piccola Benedetta.I funerali si svolgeranno nelle chiesa Santa Maria del Soccorso, nei pressi dell’abitazione dove lo scorso 1 aprile, si è verificata la tragedia.

Con le lettere ritrovate in casa Sbano, dove c’era espressa la volontà di togliersi la vita e di portare la figlia con se, la magistratura ha deciso di non indagare più su altre responsabilità.

 

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?