Rosa Marina, Marina Calamo Specchia è il Nuovo Presidente del Consorzio

/ Autore:

Cronaca


Si sono concluse nel tardo pomeriggio di ieri, domenica 21 aprile, le votazioni per rinnovare il consiglio direttivo e la presidenza del Consorzio del Villaggio Rosa Marina.

Con 300 voti, la dott.ssa Marina Calamo Specchia, è il nuovo presidente. L’ex presidente, l’avvocato Salvatore Tartaro, ha ottenuto 287 preferenze. La nuova amministrazione, guiderà il consorzio della rinomata Rosa Marina per i prossimi tre anni.

Eletta quasi tutta la nuova lista di Rosa Marina nel Cuore”, che nasce nella primavera del 2012 per dare un’alternativa a quanti credono che il Villaggio vada salvaguardato e valorizzato al meglio mentre dell’altra lista, l’unico eletto è stato il dott. Giovanni Scarano (detto Ninni).

In attesa della verifica dei voti, i nuovi consiglieri sono: Daniele Cavallo; Cristiano Chieppa; Francesco Paolo De Mattia; Margherita De Pasquale; Giancarlo Di Paola; Federico Finocchi Leccisi; Massimo Gargano e Michele Roca.

Il nuovo Collegio dei revisori è composto da: Francesco Campobasso; Gabriele De Candia e Antonio Falagario (revisori supplenti: Patrizia Ferrari e Giambattista Lomartire).

Il programma che la lista “Rosa Marina nel Cuore” ha proposto verte su 8 punti importati per la propria amministrazione: la tutela del territorio e del paesaggio; la sicurezza; la mobilità e i parcheggi; le attività sportive, ricreative e culturali; i servizi; la comunicazione; i giovani e la gestione amministrativa.

All’elezione del nuovo consiglio hanno votato, 1450 consorziati aventi diritto al voto.

Nei prossimi giorni, appena completata la verifica burocratica sull’elezione, verrà effettuato il passaggio di consegna tra l’ex presidente, avv. Tartaro alla dott.ssa Calamo-Specchia.

 


commenti

2 Commenti

E tu cosa ne pensi?


Commenti

  • Dott. Roberto Manna ha detto:

    Spero che il vecchio consiglio rispetti la volontà dei consorziati. Rosa Marina deve ricostruire i rapporti con il Grand Hotel, dalla interazione tra clienti e consorziati possono nascere vantaggi reciproci. Tutti speriamo che il nuovo consiglio sappia stabilire una scala di priorità. A mio parere si deve assicurare una più adeguata vivibilità delle spiagge incrementando il servizio di microtaxi ed istituendo un servizio di custodia di lettini ed ombrelloni. Tutti sarebbero indotti a non usare la propria auto. Sarebbe auspicabile la soppressione del “trenino” sia per la tutela della riservatezza delle ville che insistono sul suo percorso, sia per non offrire un ulteriore servizio agli abusivi.
    Pur riconoscendo l’utilità di una animazione non vedo perche essa debba essere a carico di tutti i consorziati.

  • Dott. Roberto Manna ha detto:

    Spero che il vecchio consiglio rispetti la volontà dei consorziati. Rosa Marina deve ricostruire i rapporti con il Grand Hotel, dalla interazione tra clienti e consorziati possono nascere vantaggi reciproci. Tutti speriamo che il nuovo consiglio sappia stabilire una scala di priorità. A mio parere si deve assicurare una più adeguata vivibilità delle spiagge incrementando il servizio di microtaxi ed istituendo un servizio di custodia di lettini ed ombrelloni. Tutti sarebbero indotti a non usare la propria auto. Sarebbe auspicabile la soppressione del “trenino” sia per la tutela della riservatezza delle ville che insistono sul suo percorso, sia per non offrire un ulteriore servizio agli abusivi.
    Pur riconoscendo l’utilità di una animazione non vedo perche essa debba essere a carico di tutti i consorziati.