Ostuni, i giovani della Madonna del Pozzo replicano "Donna Rata" per l' AIFO

/ Autore:

Società


I giovani della Parrocchia “Madonna del Pozzo” di Ostuni, in collaborazione con l’associazione teatrale, “Amici del Teatro” di Ostuni, continuano a replicare ai fini benefici, la commedia portata in scena ormai più volte dal titolo: “Donna Rata”. La commedia, andrà nuovamente in scena l’otto giugno.

La commedia scritta dal prof. Domenico Colucci, è già stata portata in scena diverse volte nella “Città Bianca”, negli anni 80-90, inoltre una rappresentazione della stesse fu realizzata a Monza.

La commedia ambientata negli anni 50 dello secolo scorso, ha come titolo originario “Storia Antica”, ed è proprio intorno a questo che sapientemente l’autore ha dipinto la sua elaborazione teatrale. La narrazione si sviluppa tra simpatiche situazioni quotidiane di una famiglia “alto-borghese” ostunese, la quale è alle prese con una crescita esponenziale e imminente della famiglia stessa.

Molto soddisfatto dei ragazzi che hanno riportato in scena, “Donna Rata”, l’autore della Commedia, il prof. Domenico Colucci, che è stato ospite del salone parrocchiale della chiesa, “Madonna del Pozzo”, in una della due prime serate.

La regia dello spettacolo è a cura di Giovanni Cariulo, che insieme a Tiziana Flore, hanno preparato i ragazzi alla recitazione.

Abbiamo incontrato al termine dell’ultima replica, Tiziana Flore, che ha preparato i ragazzi dell’ ACR, a noi ha detto: “I ragazzi dell’ Azione Cattolica, sono stati impegnati in questo lungo progetto, stiamo raccogliendo i frutti del loro impegno, questa iniziativa serve a sensibilizzare i ragazzi alla tradizione popolare e soprattutto alla beneficenza, quest’ultima serata sarà dedicata all’ AIFO”.

Il progetto che sposano i giovani dell’azione cattolica è “Sosteniamo Korogocho” in KENYA. AIFO e Koscobar si impegnano anche a dare un futuro ai bambini dello Slum, promuovendo la loro educazione di base, mentre per i bambini con disabilità l’educazione inclusiva. Recentemente si è inaugurata l’apertura del Centro Bibliotecario e di Ricerca Comunitario, realizzata all’interno dell’iniziativa AIFO denominata RI-ACULTURA: RIAbilitazione comunitaria attraverso la CULTURA. Il centro consente di promuovere il diritto alla cultura e all’informazione, in quanto tutta la popolazione dello Slum di Korogocho può accedere ai servizi bibliotecari e alla rete internet. La biblioteca potrà essere utilizzata anche come luogo dove realizzare un archivio comunitario della vita e della produzione artistica del quartiere (valorizzazione e protezione della propria cultura).

Ingresso ore 20.30, sipario ore 21.00.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?