Ostuni, denunciato a piede libero l'ex sacrestano della Madonna del Pozzo

/ Autore:

Cronaca


Continua a fa parlare di sè, l’ex sacrestano della parrocchia Madonna del Pozzo di Ostuni, Francesco Roma. Questa mattina in conferenza stampa, il dirigente del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Ostuni, dott. Francesco Angiuli, ha spiegato i motivi per cui è stato denunciato a piede libero, Francesco Roma, 56enne ostunese.

Roma, ex sacrestano della parrocchia, aiutava un’anziana vicina di casa, visto il ruolo che l’uomo rivestiva in chiesa. Quando un giorno l’anziana donna, ha dovuto trascorrere un periodo in ospedale, l’uomo è stato incaricato dalla stessa, di controllare  la  casa ed di dar da mangiare al suo gatto, dando al “malfattore” le chiavi di casa.

Francesco Roma, avendo le chiavi di casa ha iniziato ad approfittarsi della fiducia che l’anziana signora aveva riposto in lui, iniziando a compiere continue incursioni all’interno dell’abitazione, per rubare delle somme di denaro, che l’anziana donna custodiva nell’armadio della camera da letto.

Al ritorno della signora, Roma, si era già procurato i doppione della chiave per accedere all’appartamento, continuando così a prelevare dall’armadio della donna, altre banconote, lo stesso si è appropriato del conto corrente postale, tramite “postamat” che la donna aveva in casa (con annesso il codice pin).

L’ ottantenne, si è resa conto della mancanza del denaro in casa ed all’ufficio postale, quindi, ha prontamente provveduto alla sostituzione della serratura. L’uomo a questo punto non avendo più accesso all’abitazione, ha messo a punto il piano: ha appoggiato alla parete esterna una scala a pioli, ha tagliato con un coltellino la zanzariera e ha atteso, di notte, che la donna si svegliasse. Il malvivente ostunese, ha frequentemente tenuto sotto assedio la pensionata, l’ultimo episodio, risale ai primi giorni di luglio, quando, Roma l’ha tenuta bloccata per un’ora, sotto la minaccia di un coltello, fino a farsi consegnare i contanti che erano in casa.

Gli uomini del dott. Angiuli, dopo averlo identificato, sono andati a cercarlo a casa. Dopo aver bussato, l’uomo non è voluto uscire, ci sono voluti i vigili del fuoco. Quando si è visto braccato, Roma ha impugnato una lametta e si è tagliato le vene. E’ stato immobilizzato e condotto in ospedale, dove è rimasto per qualche ora.

Francesco Roma è stato denunciato a piede libero, ora deve rispondere di furto pluriaggravato e continuato, violazione di domicilio, utilizzo fraudolento di carte di credito e anche di resistenza a pubblico ufficiale, accuse che gli sono state contestate dal pm Raffaele Casto.  Ai poliziotti Francesco Roma ha detto di aver rubato per necessità, perché senza lavoro e senza alcun mezzo di sostentamento.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?