Ostuni, riprese all’alba le ricerche in mare del giovane Sebastiano Zagaria

/ Autore:

Cronaca


Sono riprese all’alba di questa mattina, lungo il tratto di costa ostunese cha va dal Fiume Morelli a Monticelli, le ricerche del 24enne andrianese, Sebastiano Zagaria.

Il giovane scomparso nelle acque del Mar Adriatico, ieri mattina intorno alle 9.30, il bagnante non era un buon nuotatore, ma si era comunque avventurato in acqua assieme a due amici, lasciando sulla spiaggia la fidanzata. Il mare era molto mosso a causa del forte maestrale che da alcuni giorni, soffia incessantemente sull’adriatico.

I tre giovani, in difficoltà, sono stati spinti dalla corrente nei pressi della scogliera dove sorge Torre San Leonardo. Due di loro sono riusciti a risalire dagli scogli, procurandosi lievi ferite, uno di essi è stato trasferito in ospedale ad Ostuni, il giovane Zagaria, da quanto raccontato da uno dei superstiti alla Guardia Costiera di Brindisi, ha perso la presa di un compagno che cercava di aiutarlo ed è sparito fra le onde.

Il giovane è stato cercato per diverse ore dal nucleo sommozzatori Vigili del Fuoco, dalle motovedette delle Capitanerie di Porto di Brindisi e Monopoli e da un elicottero dei Vigili del Fuoco. Del bagnate nessuna traccia, nel tardo pomeriggio di oggi, da Andria, alcuni parenti del giovane scomparso hanno raggiunto Ostuni.

Le ricerche sono terminare intorno alle 20.00 di ieri sera e sono riprese all’alba di oggi. La speranza degli addetti ai lavori è quella che le condizioni metereologiche, aiutino le ricerche.

Il magistrato di turno alla procura di Brindisi attende la relazione della Capitaneria di Brindisi per valutare la situazione.

Seguiranno aggiornamenti sulla vicenda nel corso della giornata.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?