Festival dei Sensi. Seconda giornata tra cielo e le stelle

/ Autore:

Cultura


MARTINA FRANCA – Inaugurata ieri, con un po’ di ritardo rispetto al programma, la quinta edizione del Festival dei Sensi. In un centro storico pieno di turisti e curiosi i sindaci dei comuni della Valle d’Itria, oltre a Cisternino (BR), Locorotondo (BA) e Martina Franca (TA) quest’anno ci sarà anche Ceglie Messapica (BR), in un itinerario inusuale all’insegna dei cinque sensi che avrà come protagonisti il cielo e le stelle, e il Rettore dell’Università Aldo Moro di Bari hanno ufficialmente aperto la quinta edizione del Festival.

L’astronave di Italo Rota è decollata da Piazza Plebiscito in uno scenario studiato nei dettagli da una delle più affermate e autorevoli scenografe contemporanee, Margherita Palli, tra gli sguardi incuriositi dei passanti e i volti stupiti dei bambini di fronte alle gigantesche maschere di Nicola Genco, artista e noto maestro cartapestaio di Putignano.

Oggi il Festival prosegue. In calendario Alessandro Scafi, docente al prestigioso Warburg Institute di Londra, che mostrerà la più straordinaria raccolta di raffigurazioni dei paradisi di tutte le epoche e civiltà. L’incontro, introdotto da Franco Farinelli, si terrà a Martina Franca al Chiostro di S. Domenico alle ore 21,00 (Mappe del paradiso. L’atlante del cielo in terra).

Imperdibile per gli appassionati della celluloide l’appuntamento con Steve Della Casa, esperto di cinema e mitico conduttore del programma di Radio Rai Hollywood Party, che parlerà di cieli e cinema con il critico e giornalista Oscar Iarussi (Marziani, stelle, utopie: cieli di celluloide, Martina Franca, Masseria Pastore, ore 22,30).

Alla Masseria Aprile il docente di psicologia clinica Giovanni Starace proporrà un tema particolarmente intrigante: Gli oggetti e la vita. Cose possedute, emozioni, memoria (ore 18,30).
Italo Rota e Margherita Palli saranno protagonisti dell’incontro Il pensiero divergente. Generare progetti alla Masseria Nunzio di Martina Franca (ore 20,00): Antonio Gnoli, uno dei più noti giornalisti italiani, parlerà con loro di creatività.

Nei cieli della Valle d’Itria tra le 18,00 e le 19,00 si esibirà, in esclusiva per il Festival, l’ultraleggero in fibra di carbonio più veloce della sua categoria, vincitore del premio Flieger Magazine Award 2013 per il miglior aereo del mondo. Il Prime, realizzato dalla Blackshape di Monopoli, spiccherà il volo con il pilota Elio Rullo.

Ilaria Mancino, musicista ed esperta di paesaggio sonoro, guiderà un Piccolo concerto di campane a Locorotondo, paese che nel solo anello del centro storico vanta ancora una ventina di questi poetici strumenti in bronzo. L’esibizione sarà accompagnata da un curioso intervento sulle campane dell’attore Brizio Montinaro.

Tra le escursioni alla scoperta del territorio, i più temerari avranno la possibilità di sperimentare il parapendio lanciandosi in coppia con esperti istruttori dalla spettacolare cresta di Montepizzuto, a Cisternino, per godere dall’alto di un panorama impagabile (ore 12,00-15,00).

La classica passeggiata notturna a caccia di lucciole e costellazioni verrà proposta in una versione inedita in compagnia di due simpatici e importanti studiosi: Ruggero Pierantoni e Fabio Truc (Cisternino, Contrada Monti a partire dalle ore 00,00).

Da oggi inoltre, bimbi a testa in su con i racconti di Gianni Rodari dedicati al cielo che saranno animati da Raffaella Piccoli e dai suoi burattini (Il cielo è di tutti – Locorotondo, Masseria Aprile, ore 18,00). A Cisternino i più piccoli impareranno a costruire il proprio aquilone e a farlo volare (C’è qualcosa di nuovo oggi nel sole, anzi di antico, Campo degli aquiloni, ore 12,00), mentre all’Ospedaletto di Martina Franca scopriranno il mondo della luce e dei colori attraverso semplici e divertenti esperimenti scientifici in compagnia dei due fisici Ruggero Pierantoni e Fabio Truc (Due scienziati per un prisma, ore 18,00).

Al Cimitero Vecchio di Cisternino prosegue la rassegna del Piccolo cinema all’aperto, che questa sera ha in cartellone Mars Attack di Tim Burton (ore 21,00) e una proposta da cinefili: Scala al Paradiso di Michael Powel (ore 22,45).

MOSTRE E INSTALLAZIONI

Fino a domenica sarà possibile visitare due mostre. Il Castello Ducale di Ceglie Messapica ospita Architetture siderali, un affascinante percorso nell’immaginario collettivo attraverso cinque secoli di relazione tra Cielo e Architettura, allestito per l’occasione da un gruppo di ricerca dell’Università di Parma guidato da Aldo De Poli.
Decisamente surreale la piccola mostra Walt Disney & Wernher Von Braun: un’avventura nella terra del futuro allestita nella Torre civica di Cisternino: grazie ai volumi messi a disposizione da Italo Rota si possono ammirare illustrazioni tratte da rari testi nati dalla collaborazione tra Walt Disney e Von Braun, con tanto di pupazzetti spaziali.

A Ceglie Messapica altri due appuntamenti con l’arte: alla chiesa dell’Annunziata stasera e domani verrà proiettato il video Napoli dell’artista tedesca Rosemarie Trockel, che raffigura le straordinarie scenografie di uno stormo di rondini in volo, mentre sul tetto del municipio del paese è visibile l’installazione Stella curata dall’associazione ADD.

Il programma completo è disponibile on line sul sito www.festivaldeisensi.it.

Alcune foto dell’inaugurazione di ieri:

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?