Domenica prossima evento artistico culturale sul tema: “La Bellezza nella Storia”

/ Autore:

Cultura


“La bellezza nella storia” è il titolo dell’evento artistico-culturale che si svolgerà domenica prossima, 27 ottobre, con inizio alle ore 18.30, presso il Museo civico in collaborazione con l’Istituzione museale per porre in evidenza la bellezza, in particolare femminile ieri come oggi.
L’idea nasce da Domenico Floriello, noto e poliedrico acconciatore che, nella sua costante ricerca di nuovi concetti di bellezza e amante della storia, ha tratto ispirazione da un’affascinante visita nella chiesa al culto di San Vito Martire, nel rione antico e lungo via Cattedrale, e nelle sale espositive (ex monastero delle Carmelitane di clausura), trasmigrandone le loro antiche atmosfere, abbina la visita guidata alla mostra: “Ostuni e il suo territorio: la vita quotidiana ed il sacro” con un viaggio storico a ritroso nel tempo.
Nell’evento sono coniugate le testimonianze visive del culto e della sfera femminile del passato, con i canoni e le prospettive della bellezza e della “moda” attuali, in visione all’interno della chiesa di San Vito Martire e delle sale espositive, con un finale in terrazza.
L’iniziativa rappresenta, nelle varie opere d’arte alcune delle quali molto significative presenti nello stesso complesso architettonico settecentesco: da Maria Maddalena de’ Pazzis a Salomè, la visione che si è avuto della donna attraverso il passare delle epoche e illustrate proponendole con alcune modelle. Partendo dalle radici dell’arte e della cultura della “Città bianca” (caratterizzata da una forte essenza femminile presente nelle varie epoche storiche) e cioè: venerazione della “Grande Madre” in epoca preistorica; Demetra in epoca messapica; la Vergine Maria dal Cristianesimo in poi e dal culto della bellezza percepibile in varie espressioni artistiche, Fiorello ha dato fondo a tutta la sua fantasia e maestria artistica.
Con ingresso libero e aperto a tutto il pubblico, alla presenza di autorità locali, esperti dell’arte, della moda, del giornalismo e di altri invitati, il programma della manifestazione, dalle 18.30 e sino a sera, prevede l’accoglienza da parte di hostess; la presentazione con riferimenti alla storia di Ostuni e al museo; la presentazione di modelle abbigliate e acconciate secondo i canoni dell’epoca di riferimento, in sintonia con i tempi storici testimoniati nel museo civico (messapico, medievale, barocco-rococò) sino a giungere all’epoca contemporanea attraverso un’anticipazione della collezione autunno-inverno 2013.
Le modelle saranno dislocate come “installazioni viventi” nelle varie sale a indicare un ideale percorso storico-culturale della bellezza femminile nel corso dei tempi che si conclude con l’ammirare la “Donna di Ostuni” (Ostuni1).
L’ungo il percorso il visitatore sarà accompagnato da un sottofondo di strumenti musicali e terminerà con una degustazione di vino, offerto sulla terrazza.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?