Ostuni, Maratona Telethon: gli studenti in piazza per la solidarietà

Una giornata dedicata alla solidarietà, ma anche a comprendere il vero valore della ricerca scientifica come attività dell’uomo per l’uomo.

E’ questo lo spirito con cui l’IISS “Pepe – Calamo” di Ostuni e l’Amministrazione Cominale aderiscono alle iniziative della Fondazione Telethon, una delle principali charity italiane, che, dal 1990, tenta di realizzare la promessa della cura delle malattie genetiche rare attraverso il finanziamento di ricerca biomedica eccellente.

E’ nata così l’idea di organizzare una maratona di eventi che nella mattina di venerdì 13 dicembre  dalle ore 9.30 alle 12.30, vedrà gli studenti protagonisti in Piazza della Libertà.

Si parte con un flash mob: quattrocento ragazzi invaderanno la piazza e, attraverso coreografie e improvvisazioni, metteranno in scena l’orrore e l’insensatezza della  guerra e la speranza della pace. Si prosegue con le performances delle “persone-libro”, ragazzi che dicono a memoria brani di libri  con una “voce” che non declama, non interpreta, ma cerca di costruire, attraverso le parole dei libri, una relazione con gli altri, che mira a restituire il valore di quella delicata e dimenticata relazione affettiva che è l’ascolto.

Dopo una breve presentazione della giornata e gl’interventi delle autorità, il sindaco Domenico Tanzarella, la Dirigente scolastica Annunziata Ferrara e i rappresentanti della Fondazione Telethon, la maratona culturale continua con la pièce teatrale dal titolo  “Qui io inizio e tu finisci” liberamente tratta dalla favola moderna “Fate un bel sorriso” di Bernardino Zampogni, Anna Di  Francisca e Alberto Simone.

«In un’ambientazione volutamente paradossale – spiega il professor Alessandro Fiorella, che da anni guida i ragazzi del laboratorio teatrale “Officina del Sole” – si vogliono raccontare universi differenti, che non riescono a comunicare: un’infanzia a cui viene negata la spensieratezza e un mondo degli  adulti, troppo spesso fatto di distrazioni, immaturità ed egoismi ».

A seguire momenti di riflessione: domande e risposte, di studenti, insegnanti, cittadini di passaggio, sul tema della ricerca scientifica e sulle infinite prospettive etiche e politiche che ad essa, inevitabilmente, si ricollegano. La mattina si chiude con le esibizioni delle band musicali degli studenti. In piazza saranno anche allestiti i gazebo per la raccolta fondi attraverso la vendita dei gadget Telethon. «Ci aspettiamo una giornata – chiosa la Dirigente Scolastica Annunziata Ferrara – che mostri come la scuola sia capace di una scelta di partecipazione e appartenenza, in una dimensione concreta e solidale».

Grande entusiasmo anche nella scelta dell’amministrazione comunale che ha appoggiato tutte le iniziative Telethon presenti sul territorio comunale. “L’invito che faccio a tutti” spiega il Sindaco, Domenico Tanzarella “è quello di sostenere la fondazione Telethon che ad Ostuni sarà presente oltre che venerdì anche con un gazebo curato dalla locale sezione dell’Avis presente. Tutti insieme possiamo fare in modo che le malattie genetiche rare possano trovare una cura”.

Ufficio Stampa Comune di Ostuni

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.