Si spacca il centro sinistra: Pd, Sel e OD a sostegno di Saponaro; Tanzarella, Psi e civiche candidano Santoro alle primarie

/ Autore:

Politica


E’ ufficiale: si spacca il centro sinistra ostunese.

Nicola_SantoroL’atteso vertice svoltosi questa sera ha confermato quanto accaduto nelle ore immediatamente precedenti l’incontro, ovvero: la nascita di due schieramenti differenti interni alla stessa area politica. Da un lato, Partito Democratico, Sel e Ostuni democratica a sostegno di Francesco Saponaro; dall’altro l’attuale sindaco Domenico Tanzarella e i movimenti politici che fanno capo al primo cittadino: Psi e civiche, pronti a percorrere la strada delle primarie a sostegno di un proprio candidato: l’avv. Nicola Santoro (nella foto):

Dopo il passo indietro annunciato da Francesco Saponaro questa mattina, ho chiesto ai membri dei partiti indicati se fosse stato il caso di utilizzare lo strumento delle primarie per l’individuazione del candidato sindaco della coalizione di centro sinistra, o se invece di sperimentare un nuovo tentativo per cercare un candidato unitario – evidenzia il sindaco Tanzarella – Su questo ci sono state opinioni differenti, perché il Partito Democratico ha espresso la volontà di ricominciare da Francesco Saponaro, mentre le liste civiche e i socialisti hanno proposto la candidatura dell’avvocato Nicola Santoro, offerta alla valutazione di tutti i presenti nell’incontro di questa sera.

Nicola Santoro – continua Tanzarella – rappresentante autorevole della società civile, un professionista stimato nella nostra città che si spende nel sociale, ancora oggi ricopre diversi incarichi importanti, è stato difensore civico per due mandati consecutivi. I socialisti e le liste civiche per dimostrare il senso di democrazia e per il rispetto di tutti, hanno proposto ancora una volta questa sera la strada delle primarie di coalizione tra i due candidati all’attenzione della coalizione oppure quella alternativa di aprire ad altri aspiranti la possibilità di concorrere. Il tutto con un solo obiettivo, quello di garantire l’unità del centro sinistra ostunese.

Ora si prospetta una pausa di riflessione interna a ciascuna delle forze politiche in campo.


commenti

E tu cosa ne pensi?