Amministrative 2014, Ostuni Democratica: ‘Punti programmatici del programma elettorale’ con Francesco Saponaro candidato

/ Autore:

Politica


Giusy Santomanco.jpgIl complesso iter degli ultimi mesi ha visto Ostuni Democratica sostenere in modo continuativo e convinto, senza perplessità e ripensamenti, la candidatura di Francesco Saponaro a Sindaco di Ostuni.

Francesco Saponaro incarna infatti l’elemento di garanzia per l’effettiva adozione delle seguenti linee d’intervento individuate per la prossima consiliatura:

 1. Adozione del Codice Etico per dipendenti e rappresentanti, al fine di evitare conflitti di interessi; modifica del Regolamento per adeguarlo alla normativa anticorruzione e trasparenza; istituzione consulte di quartiere;

2. Riqualificazione urbana e del porto di Villanova;

3. Piano strategico dello sviluppo per accedere alle risorse europee stanziate per i prossimi sei anni;

4. Sviluppo strategico del turismo e valorizzazione delle bellezze del territorio.

Sulla scorta di tale convinzione, una delegazione di Ostuni Democratica ha partecipato, a partire da ottobre in poi, a tutti gli incontri convocati dal Sindaco Tanzarella, allo scopo di ribadire e difendere il progetto che ruota attorno alla candidatura di Francesco Saponaro.

A fronte dell’impossibilità di addivenire ad ogni intesa sul nome e sul progetto che esso incarna – e avendo anzi osservato come gli incontri in questione si siano risolti in sterili discussioni sul metodo di individuazione di un nuovo candidato (ciò che peraltro mette in discussione le linee di intervento sopra esposte) – Ostuni Democratica ha deciso di declinare l’ennesimo incontro, convocato per il pomeriggio di ieri, otto febbraio.

Ostuni Democratica auspica anzi che Francesco Saponaro accolga gli appelli susseguitisi negli ultimi giorni, e sia pronto a guidare una coalizione composta di tutte quelle forze che hanno già manifestato (e di quelle che vorranno manifestare) la propria adesione a questo progetto.

Caro Francesco, è giunto il momento di avviare, sotto la tua guida e in affiancamento agli altri partiti e movimenti che ti vorranno sostenere, una campagna elettorale che si preannuncia tanto complessa quanto entusiasmante!

Nelle more della pubblicazione di questo comunicato, si apprende dell’ultimatum di 48 ore che il Sindaco Tanzarella avrebbe rivolto al PD in merito all’accettazione del metodo delle primarie. È il prevedibile epilogo di un percorso tortuoso, in cui a più riprese sono stati richiesti atti di fede sulle esperienze pregresse e ripensamenti sui modi e metodi di individuazione di nomi, e mai – mai – si è messo un discussione un solo punto programmatico o contenuto sul quale la grande coalizione di centrosinistra avrebbe dovuto trovare il suo minimo comune denominatore . Per parte nostra, la risposta a questo “dictatus Papae” è già chiara.

Giusy Santomanco – Coordinatore di Ostuni Democratica

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?