Il Parco della Dune propone una campagna di sensibilizzazione dal titolo: ‘Il Ginepro a Scuola’

Il Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo, in collaborazione con la cooperativa Serapia, ha attivato un progetto didattico finalizzato alla conoscenza e alla conservazione della duna a ginepro rivolto alle scuole primarie e secondarie di primo grado dei Comuni di Fasano, Ostuni, Cisternino, Locorotondo e Martina Franca.

Il progetto, dal titolo “IL GINEPRO A SCUOLA”, coinvolge oltre 600 bambini delle scuole I° Circ. Didattico ‘C. Collodi’ e II° Circ. Didattico ‘Giovanni XXIII’ di Fasano, I. C. ‘G. Galilei’ scuola primaria ‘M. Teresa di Calcutta’ e scuola secondaria 1° grado ‘G. Galilei’ di Pezze di Greco, I. C. ‘G. Galilei’ scuola primaria ‘Don Milani’ e scuola secondaria di 1° grado ‘G. Fortunato’ di Montalbano di Fasano, 3° Circ. Didattico ‘Giovanni XXIII’ di Ostuni, I.C. di Cisternino, I.C. ‘Marconi – Oliva’ di Locorotondo e I.C. ‘Chiarelli – Battaglini’ di Martina Franca.

Il progetto consiste in un incontro conoscitivo in aula e in un’uscita didattica nel Parco delle Dune Costiere durante la quale, grazie alla collaborazione degli operai forestali ARIF della provincia di Brindisi, saranno messe a dimora circa 100 giovani piante tra ginepri coccoloni e fenici sul cordone dunale dell’area protetta.

L’iniziativa si inserisce in una campagna più ampia di sensibilizzazione alla tutela degli ambienti dunale costiero e retrodunale del Parco delle Dune Costiere rivolto all’intera comunità che frequenta l’area protetta, soprattutto durante il periodo estivo, quando, spesso, a causa della mancanza di informazione, si opera in maniera poco attenta e sostenibile causando danni al sistema dunale.

La duna costiera a ginepro è un ambiente molto delicato e minacciato d’estinzione a livello dei paesi della comunità europea e per questo inserito tra gli habitat prioritari di conservazione dalla Direttiva 92/43/CEE. Nello specifico un fattore di minaccia alla conservazione del ginepro è rappresentato da specie di piante non originarie del nostro territorio come palme, yucche, mimose e falsi pepe che spesso vengono coltivate nei giardini lungo i litorali. Un’azione del Parco è proprio quella di favorire la sostituzione di piante esotiche con il ginepro, pianta autoctona dell’area protetta.

Per informazioni: 348 1638228  – info@cooperativaserapia.it – www.parcodunecostiere.org

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.