San Vito: tappa della senatrice Barbara Lezzi, M5S. Comizio sotto la pioggia in Piazza Giovanni Paolo II

di Silvia Di Dio
Ha fatto tappa anche a San Vito dei Normanni il tour per le Europee di Barbara Lezzi, portavoce al Senato del Movimento 5 Stelle. E, nonostante la non benevolenza del clima piovoso al 4 maggio, ha richiamato l’attenzione dei cittadini in Piazza Giovanni Paolo II con il fervore politico che la rende una delle attiviste più vicine al leader Beppe Grillo.

La senatrice pugliese ha voluto dare merito all’organizzazione da parte del gruppo sanvitese del M5S, che l’ha accolta per voce di Marco Ruggiero, e che da tempo è impegnato in operazioni di cittadinanza attiva nella città normanna.

Nessun dietro front per la Lezzi dinnanzi ai tentativi di frenare il Movimento. Il suo, un discorso politico teso a smascherare quel che ritiene l’inganno palese della dirigenza nazionale: dai fatidici quanto mendaci 80 euro di Renzi alla pressione fiscale aberrante, alla necessità di cambiare in fretta un’Europa che va resa democratica con decisioni condivise a livello referendario.

Non è vero che i soldi non ci sono – ha detto – Perché ultra-tassare il risparmio?”. Ed ha di seguito elencato i drammi del Paese su cui intervenire con urgenza: dalla pressione fiscale che non consentirà agli italiani di andare avanti, ai venti miliardi di euro che dovranno entrare nelle casse dello Stato e che comporteranno nuove tasse per i cittadini a partire dal 2014.

Fino ad ora in Europa abbiamo mandato gli scarti della politica – ha dichiarato anche, passando la parola a Cristian Casili, Candidato Portavoce del Movimento alle Europee 2014. L’agronomo neretino ha sintetizzato l’essenza della campagna elettorale a sue spese, spaziando dalla lotta agli sprechi a quella per la trasparenza amministrativa. Per concludere con la consapevolezza dell’eccezionale non replicabilità dei nostri prodotti, privata delle proprie potenzialità da una politica delinquenziale.

Non siamo lo strumento moralizzatore del Pd, la nostra lobby siete voi – ha concluso la senatrice – Per far bene ci vuole solo buona volontà e coscienza”.

Barbara Lezzi, Cristian Casili e Marco RuggieroIl Gruppo M5S di San Vito

Tra le principali questioni portate alla ribalta dai seguaci di Beppe Grillo a San Vito, la lotta alle slot machine e, di recente, un’accorata richiesta all’Amministrazione comunale sulla scelta degli scrutatori per le prossime elezioni europee: scegliere in modo prioritario i cittadini disoccupati iscritti all’Albo degli Scrutatori. Un’istanza ritenuta illegittima dalla segreteria comunale, che il gruppo sanvitese si ripromette di continuare a sostenere.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.