Firmato il protocollo del Sistema Turistico Locale. Tanzarella: “la Valle d’Itria uno dei brand più apprezzati”

/ Autore:

Politica


All’ indomani della consegna della Bandiera Blu avvenuta presso il Consiglio dei Ministri, il Sindaco di Ostuni, Domenico Tanzarella ha sottoscritto nella giornata di ieri il protocollo d’intesa per la costituzione del Sistema Turistico Locale, riguardante la zona della Valle d’Itria; per la città di Ostuni si tratta di un altro risultato importante per lo sviluppo del turismo . Oltre a Ostuni e Alberobello, individuati come i comuni che hanno la funzione di coordinare tutte le attività connesse al Sistema Turistico Locale, i comuni che fanno parte del sistema sono Carovigno, Castellana Grotte, Ceglie Messapica, Cisternino, Fasano, Locorotondo, Martina Franca, Noci, Putignano, San Michele Salentino, San Vito dei Normanni e Villa Castelli, oltre alle Camere di Commercio di Bari, Brindisi e Taranto e i Parchi di Torre Guaceto, Dune Costiere, Bosco delle Pianelle e le Grotte di Castellana.

Il percorso per la costituzione del Sistema Turistico Locale è stato avviato nel febbraio 2013 dal Comune di Ostuni, con l’intento di accorpare i paesi appartenenti alla Valle d’Itria in un unico sistema basato sulle bellezze paesaggistiche, architettoniche e archeologiche di estremo valore. Il 4 settembre 2013 a Ostuni si è giunti alla definizione del protocollo d’intesa del Sistema Turistico Locale “Valle d’Itria”; il 15 aprile scorso si è tenuto un incontro, presso il Comune di Alberobello, per dare seguito ai lavori per la costituzione del Sistema Turistico Locale, preludio alla firma del protocollo del sistema avvenuta ieri da tutti i comuni partecipanti.

“Alla firma dell’accordo si è arrivati con un lungo percorso di valutazioni, ci sono state 3 riunioni nel comune di Ostuni e in base alle indicazioni regolamentari regionali mi sono fatto carico di questa iniziativa per la creazione di una zona di centro della Regione Puglia comprendenti comuni della Provincia di Bari, Brindisi e Taranto.” – afferma il sindaco Tanzarella – “Alla fine dell’ anno scorso c’è stata un interruzione, delle perplessità, ma siamo arrivati a una mediazione e venuti a una soluzione.”

Il sindaco Tanzarella descrive il futuro del turismo della Valle d’Itria: “La prospettiva futura è quello di creare un unico progetto in modo che questa area di centro possa mettere a punto un offerta turistica integrata in grado di competere su tutti i mercati perché abbiamo un mare caratterizzato da spiagge e acque limpide e Bandiera Blu ne è la testimonianza; abbiamo una Piana degli Ulivi e il Parco della Valle d’Itria apprezzati, centri storici che costituisco il valore aggiunto e la realtà è che la Valle d’ Itria oggi è uno dei brand più attrezzati nel contesto pugliese. Abbiamo le carte in regola per poter concorrere e per essere protagonisti nella programmazione 2014-2020 da destinare ai punti di debolezza di questa area, come la viabilità, l’accessibilità che devono servire per ammirare le bellezze e possa essere usufruito in maniera razionale e strategica.”

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?