Arrestato noto pregiudicato ostunese

/ Autore:

Cronaca


La Questura di Brindisi, insieme al Commissariato della Polizia di Ostuni, in esecuzione di provvedimento restrittivo, hanno tratto in arresto il pregiudicato ostunese Stefano Rapposelli, classe ’68. Rapposelli, che è stato trasferito presso la Casa Circondariale di Brindisi, dovrà scontare la pena di 3 anni e 4 mesi di reclusione, emessa  dal Procuratore Marco Di Napoli.

L’arresto e la pena che il pregiudicato ostunese dovrà scontare deriva da due sentenze emesse dal Tribunale di Brindisi, risalenti a fatti tra il 2007 e il 2008, confermate nel 2012 e divenute definitive nell’aprile di quest’anno dalla Corte di Appello di Lecce. Nella prima sentenza Rapposelli veniva condannato per 1 anno e 8 mesi di reclusione per tentata estorsione e lesioni personali. Il fatto risale al mese di settembre 2007 in quanto si era impossessato della merce, senza pagare, per un valore complessivo di 800 euro, dopo aver minacciato e picchiato un noto commerciante di Ostuni. Nella seconda sentenza, Stefano Rapposelli anche in questo caso veniva condannato per 1 anno e 8 mesi sempre per estorsione, commesso ai danni del gestore di un bar di Ceglie Messapica nel marzo 2008.

Nonostante la sentenza emessa dal Procuratore e  il suo trasferimento presso la Casa Circondariale di Brindisi, Stefano Rapposelli aveva già nominato gli avvocati difensori Luca Marzio e Francesco Sozzi.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?