Entusiasmo alle stelle per i Taricata in concerto a Padova

/ Autore:

Cultura


Una parte del pubblico - taricata

Lunghissimo applauso finale seguito dalla richiesta, pressante, del bis: entusiasmo e partecipazione alle stelle per il concerto dei Taricata alla prima TarantaPad@va del 27 giugno scorso. Un’esperienza che ha gratificato musicisti, cantanti e ballerini, apprezzati a più non posso dalla città veneta. A ballare e a vivere le emozioni travolgenti della pizzica nel nordest italiano c’è stato un foltissimo pubblico di veneti e non solo: sono infatti accorsi i sanvitesi residenti in tutti i paesi attorno a Padova. Con la voglia autentica di abbracciare i ritmi della propria cultura popolare, e di ritornare alle radici ( da cui il nome “Taricata” che vuol dire proprio “radici”).

Presentato da Lorenzo Caiolo, responsabile culturale del gruppo, il concerto ha fatto ascoltare il repertorio di pizziche e tarantelle dai suoni ancestrali. E si è man mano ripercorsa la varietà dei canti dell’ensemble musicale, custode ed autore da trentasette anni di sonorità salentine e mediterranee.

Hanno fatto sognare e conoscere un sud ricco di passione i testi e le musiche del maestro Mario Ancora, poeta di una tradizione che sa essere sempre attuale. Così come hanno saputo riportare lo strazio e l’euforia del rito musicale del tarantismo le voci di Silvana Gagliani, Mario Leo (voce e nacchere), Giuliana Gagliani e Stefania Ancora (voce e danza). Molto apprezzate le perfomance musicali in grande armonia tra loro di Salvatore Ancora (basso), Daniel Bulgaru (fiati), Fabio Di Viesto (chitarra), Piero Errico (percussioni), Franco Gagliani (mandolino e mandola), Vincenzo Gagliani (percussioni). A disegnare la scena con gestualità e movimenti di grande espressività, infine, i danzatori Fabrizio Nigro e Stefania Ancora. Ai quali si è aggiunta una speciale quanto gradita presenza: quella della ballerina Mina Vita che ha arricchito la scena con la sua esibizione anche al concerto di Padova. Un’altra straordinaria presenza per l’occasione è stata quella del musicista Davide Torrente alle percussioni.

Parole di alto plauso anche da parte degli organizzatori per il gruppo sanvitese, e del maestro Antonio Infantino colpito dal talento esibito sul palco dell’Ippodromo di Padova Est. Oltre ai Taricata, diversi gruppi hanno reso la manifestazione un vero trionfo di sud con pizzica, tamorra e sapori mediterranei.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?