Associazione 5 Stelle soddisfatta per battaglia NO SLOT: “Finalmente anche a San Vito qualcosa si muove”

/ Autore:

Politica


gazebo_movimento_5_stelle_san_vito-dei_normanni_1

Si dice soddisfatto il gruppo Movimento 5 Stelle di San Vito dei Normanni per l’approvazione da parte della Giunta comunale (con delibera n.49/2014) del regolamento previsto dalla Legge Regionale 43/2013 diretta alla prevenzione e al contrasto della dipendenza dal gioco d’azzardo.

Una battaglia che l’Associazione 5 Stelle sanvitese porta avanti da tempo: già nel febbraio 2014 aveva inviato una istanza all’Amministrazione comunale, per proporre l’adozione di misure urgenti e sostenibili a contrasto della ludopatia. Che è fenomeno diffuso in città, tanto da caratterizzare una vera e propria piaga sociale. Prova ne sia la folta ed assidua frequenza a tutte le ore dei locali provvisti di slot machine. Gravi le conseguenze: un circolo vizioso che sta portando alla rovina economica e alla distruzione materiale e psichica di intere famiglie.

E’ più che mai necessario sensibilizzare l’opinione pubblica sui gravi danni che la dipendenza delle macchinette slot causa non solo su chi ha un problema di ludopatia, ma anche sulle famiglie che si vedono intaccata la capacità di spesa e sull’intera comunità. I soldi investiti nel gioco non servono a sviluppare l’economia locale”: scrivono nel documento diffuso stamani i rappresentanti cittadini di M5S.

L’invito, quindi, è duplice: da un lato si esorta ogni cittadino a collaborare e ad attenersi al regolamento previsto dalla Legge, facendo leva su un necessario buon senso; dall’altro si fa un’ulteriore richiesta all’Amministrazione comunale (come già proposto nell’istanza protocollata il 27 febbraio 2014), affinché prenda ulteriori provvedimenti finalizzati a premi ed  incentivi fiscali per gli esercizi che rinunciano alle slot.

Nell’allegato alla delibera della Giunta comunale n.49/2014 con oggetto “Elenco dei luoghi sensibili da tutelare nel senso disposto dalla L.R. n°43/2013” si trovano, inoltre, tutti i luoghi cittadini da cui gli esercizi di gioco devono essere distanti almeno 500 metri. Si tratta di: istituti scolastici di qualsiasi grado, luoghi di culto, oratori, impianti sportivi e centri giovanili, centri sociali o altri istituti frequentati principalmente da giovani o strutture residenziali o semiresidenziali operanti in ambito sanitario o socio-assistenziale e, inoltre, strutture ricettive per categorie protette.

La scelta “NO SLOT” non ha un colore politico ma appartiene alla città intera – ci tengono a dire i grillini sanvitesi Per questo l’Associazione San Vito dei Normanni 5 Stelle è disponibile a condividere pacifiche iniziative con le altre Associazioni attive sul territorio”.

m5s

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?