Ostetricia Ostuni. Partorienti a Martina Franca e Monopoli

/ Autore:

Società


Dopo un mese, quasi, dalla chiusura del reparto di ostetricia, le partorienti di Ostuni si stanno recando agli ospedali di Monopoli e Martina Franca, in particolare, i quali, raccontano alcuni testimoni, ormai si trovano a sopportare una situazione un flusso di pazienti ormai al limite. Eppure, secondo quanto dicono da Monopoli e Ostuni, le due strutture sono perfettamente in grado di sostenere le richieste.

Da Monopoli, in particolare, il primario Stefano Macario racconta di una struttura appena completata, in grado di gestire oltre mille nascite all’anno, ma che ha bisogno di personale, ostetriche in particolare.

A sud, invece, a Martina Franca, che un anno fa ha vissuto lo stesso problema di Ostuni, con il rischio della chiusura di Ostetricia, il reparto lavora a pieno ritmo con oltre 700 nascite all’anno. “Abbiamo dovuto aggiungere due letti” ci dice Quadruccio, primario del reparto martinese “ma finora abbiamo accolto tutte le richieste”.

A Ostuni, nel frattempo, il reparto è praticamente abbandonato a sè stesso, nell’attesa che si sappia se è definitiva o meno la chiusura. Oggi Donato Pentassuglia, assessore regionale alla Salute, incontrerà il management delle Asl, e già tra qualche ora si potrà sapere se la situazione del reparto di Ostetricia della Città Bianca potrà tornare in funzione.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?