Cavallo di ritorno per un cellulare rubato. Il prezzo? Un cornetto

Si conclude grottescamente il tentativo di estorsione messo in opera da un diciassettenne ostunese ai danni di una donna del luogo, che aveva subito il furto del suo cellulare mentre era in spiaggia. Dopo aver chiesto prima settanta euro, il giovane estorsore si è accontentato di un cornetto, non sappiamo se alla crema o alla marmellata.

Ci informa la polizia di Ostuni che ieri mattina hanno messo le manette ad un giovane del luogo, che qualche giorno prima aveva contattato una signora ostunese, vittima di un furto in spiaggia, per consegnarle il suo cellulare, al prezzo di settanta euro, il classico cavallo di ritorno. La donna, però, ha preferito avvisare gli agenti del commissariato diretto dal dottor Francesco Angiuli, che ieri mattina si erano appostati nei dintorni del bar dove la donna e il giovane si erano dati appuntamento.

Forte della presenza dei poliziotti, la donna aveva deciso di trattare la somma per riavere il cellulare, prima quaranticinque euro e poi addirittura, sorpreso dalla sicurezza della vittima del furto, il ragazzo si era accontentato di un cornetto. Appena riconsegnato il cellulare, sono intervenuti i poliziotti, che hanno condotto il giovane al commissariato, dove ha riferito di aver trovato il telefonino dopo che era stato lanciato da un’auto in corsa.

Quanto disagio dietro una storia come questa, a parte il lato grottesco e comico della vicenda?

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.