La Bottega del Teatro di Mesagne porta a San Vito “L’uomo dal fiore in bocca” di Pirandello

/ Autore:

Cronaca


Gli intensi vissuti umani de “L’uomo dal fiore in bocca” di Luigi Pirandello stasera al Chiostro dei Domenicani di San Vito dei Normanni. Esempio di dramma borghese, l’atto unico pirandelliano rappresentato per la prima volta nel 1922 questa sera sarà infatti riproposto dalla voce dell’attore Mario Cutrì, presidente dell’associazione “Bottega del teatro” di Mesagne.

I grandi del teatro italiano: questa la rassegna che l’associazione mesagnese va proponendo, legata com’è a quell’amore per il teatro autorale così capace di far riflettere sui valori umani e di trasmettere emozioni.

Ad introdurre sarà il prof. Lorenzo Caiolo: a lui il compito di inoltrare il pubblico nei sentimenti disperati seppur lucidi di un uomo che sa di essere gravemente ammalato ed indugia davanti ad ogni piccolo gesto, perché in esso ritrova la grandezza della vita che gli sfugge. E vorrebbe quasi trovare un pretesto per giudicarla vana e sciocca quella stessa vita, pur di non avvertire il dolore lancinante di doverla presto lasciare.

Si tratta di una preziosa occasione culturale che si avvale della professionalità e del talento di Mario Cutrì, attore fortemente impegnato nella promozione del teatro. L’opera  di stasera è di un autore italiano di risalto mondiale quale Luigi Pirandello, che è sempre stimolante ed arricchente ascoltare. In particolare L’Uomo dal fiore in bocca è un testo che aiuta a riflettere sui valori e sul senso dell’esistenza con un monologo dal forte impatto emotivo”, commenta Caiolo.

Lunga storia per la Bottega del Teatro mesagnese, nata  nel 1977 su iniziativa di un gruppo di appassionati del teatro e della cultura in generale, tutti provenienti da ventennali esperienze con diverse formazioni teatrali. Tante le attività svolte in questi anni: dai Venerdì della “Bottega”, appuntamenti con la cultura, a corsi di formazione per docenti ed alunni delle scuole, ai corsi di recitazione con attori e registi professionisti.

La Bottega è membro della F.I.T.A (Federazione Italiana Teatro Amatori) ed il suo presidente Mario Cutrì ricopre l’incarico di presidente del comitato provinciale di Brindisi.

La performance teatrale di questa sera rientra nella rassegna estiva de “La bella stagione” 2014, predisposta dall’amministrazione comunale sanvitese. Inizio previsto per le ore 20.30. Libero l’ingresso.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?