Giovedì Consiglio comunale a Carovigno: quale sarà la decisione sul compostaggio?

/ Autore:

Cronaca


Pubblico precedente assise comunale sul compostaggio

E’ stato convocato per giovedì 18 settembre, alle ore 18.00, il Consiglio comunale di Carovigno sul discusso impianto di compostaggio. Punto all’ordine del giorno: “Destinazione di  aree comunali per la realizzazione di un impianto di compostaggio. Individuazione area agricola localizzata in contrada Computista“.

Si è riunita infatti stamani la conferenza dei capigruppo per deliberare la data della prossima assise attesa dai numerosi cittadini che, riuniti nel Comitato per Serranova, erano presenti anche oggi nel piazzale antistante il Municipio. Ad attestare una presenza che non abbassa la guardia, che cerca ascolto e che farà l’impossibile perché l’impianto non si realizzi.

Continua la bagarre tra Comune e cittadini risoluti a far valere le proprie ragioni: l’impianto non lo si vuole per molteplici e ribaditi motivi. Tanto più in una zona tormentata come quella di Computista. “Nella sostanza, nulla è cambiato con la scelta del nuovo sito secondo i cittadini stessi: da Pizzofalcone a Computista, quale la differenza? Si è sempre nei pressi delle due discariche di Autigno e Formica, dove peraltro sono in arrivo 100 tonnellate di rifiuti al giorno da Trani (Ba)”: questa la posizione dei cittadini residenti in zona e non. Negli ultimi giorni ad acuire lo stato di agitazione è proprio la notizia della riapertura della discarica di Formica Ambiente prevista dalla Regione Puglia per far fronte all’impossibilità del sito tranese, fuori uso per tracce di inquinamento da percolato.

Anche alla luce di questo non ha tentennamenti l’assidua protesta del Comitato, che quasi ogni giorno si riunisce per concordare le proprie modalità di protesta.

Nella riunione OGA (Organo di Gestione d’Ambito) dello scorso 12 settembre, lo stesso sindaco Mimmo Mele aveva chiesto di posticipare la scelta del sito di qualche giorno. Il tempo necessario per riunirsi in una nuova assise comunale.

I cittadini attendono responso già dall’11 settembre scorso quando, in un’affollata aula consiliare, il sindaco e la maggioranza per intero ha deciso di non partecipare all’assise.

Giovedì si dovrà in ogni caso venire a decisione in vista dell’assemblea OGA aggiornata al prossimo venerdì 19 settembre.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?