Elezioni Provinciali, il sindaco Gianfranco Coppola non fa drammi

Il giorno dopo la sconfitta nelle elezioni provinciali, il sindaco di Ostuni, Gianfranco Coppola non fa drammi, smentendo anche alcune voci su un possibile fallimento amministrativo: “Queste elezioni, che portano l’enfasi di una sconfitta con un amministrazione a rischio, non ha nessun senso logico, perché la competizione provinciale rispetto alle amministrative, che mi onoro di guidare, sono due cose ben diverse”

Il sindaco Coppola fa un punto anche delle elezioni provinciali: “In queste elezioni, con l’accordo che peraltro ritengo innaturale, tra Nuovo Centro Destra e il Partito Democratico, non potevamo pensare di ribaltare la situazione. Abbiamo ottenuto una percentuale di voto che d’altronde ci aspettavamo prima delle votazioni di domenica.  La coalizione a capo del nuovo Presidente, Maurizio Bruno era accreditata di oltre il 40% di voti e il Nuovo Centro Destra il 20%. Noi invece, grazie soprattutto al partito di Forza Italia, abbiamo ottenuto il 37% di voti. Certamente avrei voluto che i miei consiglieri avessero votato in maniera compatta Giovanni Fedele; purtroppo così non è stato, ma questo malinteso è stato già oggetto di chiarimento con il coordinamento politico. Questo non avrà contraccolpi nell’approvazione del bilancio. – afferma Coppola –  Chi vuole dare enfasi a questo sono i soliti detrattori, che hanno tentato di non far partire questa amministrazione e che oggi gridano vittoria per aver incassato una vicepresidenza di un ente che è destinato a chiudere”

Infine lancia un invito a tutta la classe politica ostunese per portare avanti il cambiamento tanto acclamato dal sindaco Coppola: “ L’invito sia ai consiglieri della mia coalizione, sia ai consiglieri del centro-sinistra e del PD in particolare, che senza nessun accordo, ma in linea per il bene della città di Ostuni è quello di portare un percorso di cambiamento e di innovazione. Se questo non avverrà in futuro, io sono pronto di riconsegnarmi all’elettorato cittadino, e non all’ elettorato strano delle scorse elezioni provinciali, per cui ho già dimostrato di non aver paura quando i numeri non erano a mio favore, immaginiamoci nel prossimo futuro. Poi di fronte all’elettorato ognuno si assumerà le proprie responsabilità”

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.