Consiglio Comunale: il Bilancio 2014 è stato approvato. Fiducia al sindaco Coppola

E’ passata da poco la mezzanotte, quando il bilancio di previsione dell’esercizio finanziario 2014, preceduto dalla relazione dell’Assessore al Bilancio, Marilena Zurlo, viene votato dai componenti dell’aula consiliare. E con 17 voti favorevoli e 8 contrari viene approvato. L’amministrazione del sindaco Gianfranco Coppola può così cancellare i fantasmi di un commissariamento che si celava tra le stanze di Palazzo San Francesco.

Un consiglio comunale che ha visto ancora una volta la fiducia posta dal Partito Democratico nei confronti dell’amministrazione comunale, anche se ieri ha parlato di opposizione critica, ma costruttiva riguardo alle linee programmatiche del sindaco Coppola, astenendosi alla votazione.

Dopo l’approvazione dei punti all’ordine del giorno, si è passati alla approvazione del bilancio. “Un bilancio che ci gratifica” – afferma Tanzarella – “perché per tre quarti è frutto del nostro lavoro, ma non possiamo tradire il nostro elettorato. Il Partito Democratico ha fatto il resto, ovvero appoggiare un amministrazione che tra l’altro non riesce a unire la propria coalizione”. Anche Santoro afferma che il voto per l’approvazione del bilancio sarà una scelta politica. Il consigliere Bagnulo, invece, replica alle critiche dell’ex sindaco Tanzarella: “Noi voteremo per l’approvazione del bilancio e rilancio dicendo che la nostra coalizione in queste occasioni mostra una grande unità e feeling in particolare per il bene della città”. Il Partito Democratico dice si al bilancio perché, secondo il capogruppo Pomes, il Comune di Ostuni è un ente sano come quello di un azienda e un partito che ha come obiettivo il senso di responsabilità, in particolare verso i cittadini, non può votare in maniera negativa.

Ore 00.15: l’aula si svuota, le facce stanche, ma la fiducia e la felicità restano.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.