Terzo Memorial ‘Piero Loparco’. Gli amici Giuseppe e Michele: “Ricordarlo attraverso lo sport è il minimo che potessimo fare per lui”

Torneo Piero LOparco  Torneo Piero Loparco 2  Torneo Piero Loparco 3  Torneo Piero Loparco - squadre femminili  

Ricordare Piero attraverso il calcio. Perché era lo sport che amava di più prima che un brutto incidente se lo portasse via a soli diciotto anni.

Eppure Piero c’è, ed il suo sorriso affabile ha accompagnato le 12 squadre in sfida nel centro sportivo “Pianeta Verde” di San Vito dei Normanni nel torneo a lui dedicato.

In questo mese di dicembre, gli amici di sempre Giuseppe Perrucci e Michele Nigro hanno infatti organizzato per la terza volta il memorial “Piero Loparco”. Lo scopo è lo stesso da quando Piero non c’è più: tenersi stretto il suo ricordo con la positività, la voglia di fare, e fare bene, che gli apparteneva.

“Eravamo fratelli, sempre disponibili l’uno per l’altro e questo memorial è il minimo che potessimo fare per ricordarlo attraverso uno sport che amava molto”, dice Giuseppe impegnato in questi giorni con Michele nell’organizzazione delle partite.

Il torneo ancora in svolgimento prevede un altro incontro alle ore 16.00 di oggi, 29 dicembre. La prima serie di partite nel nome di Piero è stata organizzata a dicembre 2013, poi a giugno 2014 e, in questi giorni, con appuntamento per i quarti di finale previsto per la mattina del 31 dicembre prossimo.

In tutto 12 squadre per 4 gironi: Polpit, Santa Rita A, Santa Rita B, Orange Striker, A.C. Rimunnaturi, Team Manuel, San Francesco, San Domenico, Immacolata, Sambuca, Gianvito team, Panzetta team.

Nella partita inaugurale del 19 dicembre si sono sfidate anche due squadre femminili: la Futsal Club Brindisi e la Royal Sun Ostuni.

Oltre alla famiglia sempre presente ed impegnata nell’associazione a sostegno della solidarietà “L’albero del Baobab – Una scalata per la vita” in nome di Domenico e Piero Loparco, hanno sostenuto l’iniziativa alcune attività ristorative e commerciali sanvitesi: il ristorante di specialità tipiche “La locanda di Nonna Mena”, la macelleria di carni equine e suine “Da zia Betta”,  la macelleria “Il re della brace”, il punto vendita telefonia “Elettrotel” e la farmacia Lorusso.

“Abbiamo fatto per Piero quello che lui avrebbe di sicuro fatto per noi”, dicono Giuseppe e Michele, legati ad un’amicizia che continua ed estende il ricordo vivo di Piero nei pensieri e nelle azioni di ogni giorno.

 

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.