Sistema fognario Pilone, il sindaco Coppola: “La mia amministrazione non c’entra niente”

/ Autore:

Politica, Società



Una conferenza stampa per spegnere le polemiche intorno alla questione del sistema fognario del Pilone. Questa mattina il sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola, insieme all’assessore ai Lavori Pubblici, Paolo Pinna, hanno spiegato tutti i passaggi, in maniera dettagliata, della costruzione dell’impianto, che va avanti da circa un anno e mezzo.

“Voglio spiegare che il problema in questione, che peraltro ho sollevato durante la mia campagna elettorale, non c’entra assolutamente nulla con la mia amministrazione. Noi abbiamo mandato avanti un altro progetto, ovvero quella di costruzione della vasca di raccolta liquami, adiacente a una delle più belle spiagge della nostra zona, nelle vicinanze del Parco delle Dune Costiere”. Il sindaco spiega come sono andate le cose durante la realizzazione del progetto: “La precedente amministrazione, che aveva sposato il progetto, aveva intimato all’Acquedotto Pugliese di andare avanti con i lavori, pena la perdita dei finanziamenti. Questo significa che se l’Acquedotto Pugliese non ha iniziato i lavori, nonostante abbiamo scritto una lettera datata 21 agosto 2014 di cui non abbiamo avuto risposta, gli abbiamo detto che un eventuale variante non significa non iniziare i lavori da Villanova, ma significa che quando arriveranno al Pilone di verificare la possibilità di fare qualche modifica. Quindi non è che i lavori non sono iniziati perché ci siamo opposti, ma già l’Acquedotto aveva probabilmente dirottato quei finanziamenti in altre cose, marciando sul fatto che la nostra amministrazione era in disaccordo di trovare un sito alternativo all’installazione della vasca dei liquami”

Il sindaco afferma, infine, che c’è in corso una riprogettazione dell’ultima parte del progetto: “Il consorzio del Pilone si sta incaricando della riprogettazione dell’ultima parte del sistema fognario, quello della realizzazione della vasca installata a 2 km dalla spiaggia, dove la Regione non è in grado di  attuare delle varianti, in quanto non ha i soldi a disposizione per una modifica del sistema fognario”

L’Acquedotto, ancor prima di ricevere la diffida dalla precedente amministrazione, in una nota del 29/10/2013, comunicare di annullare l’occupazione d’urgenza finalizzata all’esproprio per scelte aziendali – afferma l’assessore ai Lavori Pubblici, Paolo Pinna – “quindi non capisco come si può imputare a questa amministrazione una responsabilità del genere che non gli appartiene. Inoltre questa amministrazione si è sempre confrontata con gli uffici tecnici, e la lettera del 21 agosto all’Acquedotto Pugliese può confermare tutto ciò, tant’è che alla mancata risposta dell’Acquedotto, ci siamo recati alla Regione per accertarci della situazione, confermandoci che questo impegno per queste somme non era stato effettuato, denaro spalmato su altre opere pubbliche. Quindi ritengo che l’atteggiamento dell’Acquedotto non è stato lineare, né tanto meno trasparente, quando parla di costi di espropri in una loro comunicazione che non ci sono mai stati.


commenti

4 Commenti

E tu cosa ne pensi?


Commenti

  • Gianfraco ha detto:

    Dovete forse rifà stare il vostro inviato che probabilmente interpreta a modo suo le dichiarazioni da me riferite in conferenza stampa.
    Quanto da voi pubblicato non solo è incomprensibile nella lingua Italiana, ma propone linee che niente hanno a che vedere con quanto da me dichiarato, e cioè che la mia amministrazione manda avanti un progetto……!!!!per cortesia cambiate………..informatore!
    GIANFRANCO COPPOLA

    • Francesco Parisi ha detto:

      Salve caro sindaco, sono Francesco Parisi. Io ho scritto quello che ha affermato questa mattina in conferenza stampa. Non me le invento, perché ho registrato quello che ha affermato. E poi penso che l’articolo è scritto in un italiano comprensibile. Dovreste leggere bene l’articolo, perché io non ho scritto che voi mandate avanti un progetto, ma solo che la sua amministrazione ha mandato avanti quello della costruzione della vasca lontano dalla spiaggia.

  • Gianfraco ha detto:

    Dovete forse rifà stare il vostro inviato che probabilmente interpreta a modo suo le dichiarazioni da me riferite in conferenza stampa.
    Quanto da voi pubblicato non solo è incomprensibile nella lingua Italiana, ma propone linee che niente hanno a che vedere con quanto da me dichiarato, e cioè che la mia amministrazione manda avanti un progetto……!!!!per cortesia cambiate………..informatore!
    GIANFRANCO COPPOLA

    • Francesco Parisi ha detto:

      Salve caro sindaco, sono Francesco Parisi. Io ho scritto quello che ha affermato questa mattina in conferenza stampa. Non me le invento, perché ho registrato quello che ha affermato. E poi penso che l’articolo è scritto in un italiano comprensibile. Dovreste leggere bene l’articolo, perché io non ho scritto che voi mandate avanti un progetto, ma solo che la sua amministrazione ha mandato avanti quello della costruzione della vasca lontano dalla spiaggia.