Liceo Scientifico “L.Pepe”, martedì si ritorna in classe, consegnate le aule del primo piano

/ Autore:

Società


Riaprirà ufficialmente martedì prossimo il Liceo Scientifico “Ludovico Pepe”. Ad annunciarlo è la dirigente scolastico Annunziata Ferrara, in una nota stampa.  “Si è preso atto” – recita la nota –“ dell’avvenuto completamento dei lavori che erano in corso al primo piano e, pertanto, della pronta utilizzabilità delle aule. “Nella giornata di domani (sabato) gli ambienti saranno oggetto di accurata pulizia, affinché l’Ufficiale Sanitario, il cui intervento è previsto per lunedì prossimo, possa, verificata la sussistenza delle idonee condizioni igieniche e di salute, concedere il proprio nullaosta per la occupazione degli stessi. Ne consegue che da martedì riprenderà il normale e regolare svolgimento delle lezioni”

Termina così una settimana davvero difficile, dopo la chiusura e la riapertura parziale dell’edificio scolastico solo alcune alule del piano terra, dove le classi hanno dovuto alternare per seguire le lezioni, ad eccezione delle classi quinte. Il Liceo riaprirà dopo l’incontro di mercoledì scorso a cui hanno preso parte, oltre alla dirigente scolastica, anche il Presidente della Provincia Maurizio Bruno, il sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola, il dirigente provinciale del settore edilizia, ing. Sergio Rini, i tecnici della Provincia di Brindisi e il presidente del Consiglio d’Istituto, dove si stabilì la consegna delle aule del primo piano, in maniera tale da poter consentire il regolare svolgimento delle lezioni fino alla fine dell’anno scolastico. Venerdì l’ultimo sopralluogo, nella quale c’è stato il via libera definitivo.

“L’esecuzione delle opere”- continua il comunicato – “stante – per quanto riferito dal Direttore dei Lavori – il diniego dei Responsabili della Regione Puglia alla concessione di eventuale proroga oltre il 30 giugno p.v., proseguirà secondo un preciso cronoprogramma che verrà concordato settimanalmente tra Dirigenza Scolastica, Direzione dei Lavori e Impresa, in maniera tale che, da martedì in poi, la stessa avvenga con modalità che non interferiscano assolutamente con le attività scolastiche e sia, nel contempo, rigorosamente rispettosa della sicurezza e della salute degli occupanti il plesso. Il Dirigente Scolastico e il Consiglio d’Istituto, ad ogni buon fine, si riservano, nelle more, di comunque vagliare diverse migliori soluzioni che possano essere praticate nell’interesse dell’utenza scolastica”

 


commenti

E tu cosa ne pensi?