50.000 euro per sedie non pagate. Denunciato presunto estorsore di Martina Franca

/ Autore:

Cronaca


Un presunto credito di 50.000 euro per una presunta fornitura di sedie ad una società di Ascoli Piceno, una richiesta di denaro che si ripeteva una volta a settimana presso un negozio a Pezze di Greco, fatta da un cittadino martinese, di cinquantacinque anni, spesso accompagnato da un amico.

Minacce di percosse, di negozi incendiati, e allora la vittima della presunta estorsione non ha potuto fare altro che denunciare alla Guardia di Finanza di Fasano la malvessazione. La vittima sembra abbia lavorato presso la ditta di Ascoli Piceno sei anni fa e per questo spiegava al creditore martinese che se voleva rivalersi avrebbe dovuto farlo presso quella società e non su di lui, semplice dipendente. Ma non sono state sentite ragioni, fino a quando, il 25 febbraio, il martinese si è ripresentato al negozio, chiedendo il pagamento di 26.000 euro, a fronte di quella presunta fornitura, altrimenti botte o negozio incendiato.

Una storia che andrebbe avanti da un anno, e che è sfociata nella denuncia del commerciante di Pezze di Greco, ma che non risolve il problema. Sarà un goffo tentativo di estorsione oppure le sedie sono state davvero consegnate senza essere pagate?

La notizia è stata data dalla testata osservatoriooggi.it

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?