L’Agenzia dell’Entrate di Martina Franca verso la chiusura. Ancona alla politica: “Uniamo le forze”

/ Autore:

Economia, Società


Una lettera indirizzata alle cariche politiche locali, dall’onorevole Gianfranco Chiarelli ai consiglieri comunali, passando per l’Assessore Regionale Donato Pentassuglia e i Consiglieri Regionali Francesco Laddomada e Antonio Martucci, per invitare alla coesione in vista di un problema, quello relativo alla chiusura degli sportelli decentrati dell’Agenzia delle Entrate. Il sindaco di Martina Franca Franco Ancona fa quindi appello all’unione di forze in qualsiasi sede:

La Direzione Regionale della Agenzia delle Entrate ha inviato al Comune di Martina Franca una lettera in cui comunica che l’Ente sta revisionando la politica di erogazione dei servizi predisponendo un programma di razionalizzazione dell’assetto organizzativo degli uffici operanti nei singoli Comuni.

La paventata chiusura degli sportelli decentrati dell’Agenzia delle Entrate contrasta con le esigenze della nostra città già rappresentate dall’Amministrazione comunale nel 2013 con una missiva all’Ente in cui si chiedeva il potenziamento del servizio. Nella stessa direzione si è espresso il Consiglio comunale nella seduta del 19 febbraio 2015 quando ha evidenziato la necessità di estendere le giornate di front office.

Quelle sedi che l’ente regionale definisce periferiche sono fondamentali per una città che conta 50 mila abitanti in un territorio esteso circa 300 chilometri quadrati. E’ improponibile che i cittadini debbano recarsi a Taranto o pagare l’onorario di un professionista per discutere spesso pratiche non particolarmente rilevanti. Nell’incontro convocato per mercoledì 18 marzo, alle ore 15.00, presso la Sala videoconferenze al X piano della Direzione Regionale rappresenterò la volontà dell’Amministrazione comunale di mantenere a Martina Franca lo sportello decentrato in quanto servizio essenziale per i cittadini martinesi.

Ciascuno dei destinatari della presente potrà far sentire la propria voce nell’incontro convocato o con qualsiasi altro mezzo ritenuto opportuno.

Resta aggiornato sulle notizie in Valle d'Itria


E tu cosa ne pensi?