In arrivo 70 migranti a Parco Ortolini. In moto la macchina organizzativa

/ Autore:

Cronaca, Società



La città di Martina Franca ospiterà al Parco Ortolini circa 70 dei 187 richiedenti asilo politico sbarcati questo pomeriggio (martedì) a Taranto. Di seguito nota della segreteria del sindaco:

Il Prefetto di Taranto ha convocato il 13 aprile una riunione urgente relativa al flusso di migranti che si sta riversando in queste ore sulla costa ionica e ha rappresentato all’Amministrazione comunale la necessità di dover coinvolgere il Comune di Martina nella gestione di questa emergenza. La macchina organizzativa è partita questo pomeriggio con l’istituzione (ordinanza n. 10 del 14 aprile 2015) da parte del primo cittadino del Centro Operativo Comunale (COC), come previsto dal Piano di Protezione Civile. Il Sindaco ha dunque nominato le seguenti funzioni di supporto: l’ingegner Mandina, coordinatore e responsabile del COC, dei mezzi, dei materiali e del volontariato, la dottoressa Silvestri per l’assistenza sociale, il Comandante della Polizia Locale Cucumile per la viabilità, il dottor Rosato per la Pubblica Sicurezza e la dottoressa Ricci per la segreteria e la contabilità.

E’ stata, inoltre, nominata la dottoressa Esposito della Asl per gestire eventuali situazioni sanitarie anche se i principali controlli sono già avvenuti allo sbarco a Taranto. La Asl ha assicurato, ad ogni modo, la presenza di un medico e di un infermiere per ulteriori verifiche sanitarie. Nella riunione svolta a Palazzo Ducale sono intervenuti i Comandanti delle Forze dell’Ordine Locali che hanno accolto prontamente l’invito e le associazioni di protezione civile e di assistenza SerMartina, Confederazione delle Misericordie d’Italia e Croce Rossa Italiana. Presenti anche le Associazioni Martina Tre, Salam (con quattro mediatori e due assistenti sociali che saranno a disposizione nel campo) e Agesci- Gruppo Scout Martina Franca 2.

L’Aeronautica militare, già nell’incontro preliminare organizzato dal Sindaco nella giornata di lunedì, ha messo a disposizione uomini e mezzi (una parte delle brandine, coperte…) per fronteggiare l’emergenza. Gli ospiti, donne e uomini origine somala (non dovrebbero esserci minori), giungeranno al campo in serata dove gli sarà servito un primo pasto caldo. Nella giornata di domani la Polizia di Stato procederà all’identificazione degli stessi. Nelle prossime ore verranno diramate ulteriori informazioni per eventuali esigenze che saranno oggetto di donazione (il centro di raccolta è stato allestito presso il Comando dei Vigili di Piazza d’Angiò aperto questa sera aperto fino alle 21 e domattina dalle ore 7.30).


commenti

E tu cosa ne pensi?