“Na je m’”. Stasera la presentazione del romanzo di Daniele Semeraro

Uno dei momenti più felici dell’anno, per chi scrive, era quando a tra la fine di maggio e l’inizio di giugno si andava in campagna, ai trulli, a fare le pulizie, in attesa dell’estate che arrivava e della villeggiatura. Il romanzo di Daniele Semeraro si apre proprio con questa immagine, che sarà comune a tantissimi ragazzi e meno ragazzi di Martina Franca, che hanno condiviso l’esperienza di un passaggio importante, di quando la cultura locale non era ancora stata penetrata fino in fondo dall’occidentalizzazione, dalla globalizzazione. A Martina Franca, e in Valle d’Itria, per tanto tempo il passato, inteso come un pezzo di tradizioni e costumi, è stato confinato in un luogo ben preciso: la casa di campagna, for, e Daniele Semeraro, che racconta l’incomunicabilità e il dolore famigliare è riuscito nel suo libro a fermare quel tempo come una polaroid, con un impressionismo etnografico sbalorditivo.

Il libro di Daniele Semeraro ha vinto il premio La Giara 2014 ed è edito da RAI ERI.

Stasera il suo libro sarà presentato presso l’Auditorium della Fondazione Paolo Grassi, in un’iniziativa organizzata da Cronache Martinesi in collaborazione con il Comune di Martina Franca. L’autore dialogherà con il giornalista Pietro Andrea Annicelli, con Antonio Scialpi e con Rino Carrieri.

L’appuntamento è alle 19.00.

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.