Regionali 2015: guida al voto

/ Autore:

Elezioni Regionali 2015, Politica



Numero speciale de “Il Gazzettino Politica” in distribuzione in queste ore. La redazione, infatti, ha voluto offrire ai locorotondesi, in vista del voto amministrativo di domenica prossima, una utile guida al voto per capire le modalità di espressione del proprio diritto dovere in occasione del rinnovo del governo e del consiglio regionale.

Per chi non lo avesse ricevuto, o per chi preferisce la lettura on line, fruibile anche attraverso smartphone e tablet facilitata attraverso l’app scaricabile gratuitamente, di seguito si propone un sunto delle notizie fissate su carta.

Intanto, quando si vota?

I seggi per le elezioni regionali saranno aperti solo domenica 31 maggio. Si potrà votare dalle ore 7,00 alle ore 23,00. Si avrà diritto al voto presentandosi ai seggi con tessera elettorale e documento di riconoscimento.

Questo il fac-simile della scheda che sarà consegnata a ciascun elettore al momento del voto.

fac simile scheda

Quanti sono i candidati?

Andando in ordine di presenza sulla scheda elettorale, sette sono i candidati alla carica di governatore. La prima ad aspirare alla poltrona più alta di via Capruzzi è Antonella Laricchia, presentata dal Movimento Cinque Stelle. A seguire vi è Adriana Poli Bortone, una delle anime del centrodestra pugliese, scelta come proprio rappresentate da Forza Italia, Partito Liberale, Puglia Nazionale e Noi con Salvini. Michele Rizzi è il terzo concorrente alla carica di presidente, sostenuto dal Partito di Alternativa Comunista. La Federazione dei Verdi ha puntato su Gregorio Mariggiò mentre L’Altra Puglia ha scelto come proprio portabandiera Riccardo Rossi. Sempre seguendo il criterio della presenza sulla scheda elettorale, il sesto candidato alla carica di governatore è Francesco Schittulli appoggiato alle liste Oltre con Fitto, Movimento Politico Schittulli-Area Popolare e da Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale. Chiude l’elenco dei candidati presidenti Michele Emiliano, che porta in dote l’appoggio di otto liste: Noi a sinistra per la Puglia, Emiliano sindaco di Puglia, Partito Democratico, Pensionati e Invalidi giovani insieme, Popolari, Partito Comunista d’Italia, La Puglia con Emiliano, Popolari per l’Italia.

Molti di più i candidati alla carica di consigliere che si daranno battaglia a suo di voti: per la provincia di Bari si sono presentati in 268, suddivisi in 19 liste. Di questi solo 7 saranno eletti direttamente con il sistema proporzionale (2 saranno assegnati alla stessa maniera alla provincia BAT, 2 a quella di Brindisi, 4 a quella di Foggia, 5 a quella di Lecce e 3 a quella di Taranto). Al gruppo o alla coalizione di gruppi collegati al Presidente proclamato eletto saranno complessivamente assegnati:

  • 29 seggi qualora la percentuale di voti validi raggiunta sia pari o superiore al 40 per cento;
  • 28 seggi qualora la percentuale di voti validi raggiunta sia tra il 40 ed il 35 per cento;
  • 27 seggi qualora la percentuale di voti validi raggiunta sia inferiore al 35 per cento.

Come si può esprimere la propria preferenza?

come si vota


commenti

E tu cosa ne pensi?