L’eurodeputata Forenza:il sindaco di Locorotondo, Tommaso Scatigna, ricordi che il razzismo non è un’opinione ma è un reato

/ Autore:

Politica



Pubblichiamo un comunicato diffuso dall’ufficio stampa di Eleonora Forenza, eurodeputata dell’Altra Europa con Tsipras – gruppo GUE/NGL, che dichiara:

«Apprendiamo dalla stampa di alcune farneticanti dichiarazioni del Sindaco di Locorotondo Tommaso Scatigna, il quale in un  comunicato diffuso nelle prime ore di ieri mattina (10 giugno), parla di “invasione senza precedenti” di migranti sul territorio di Locorotondo provenienti dal Centro di Prima Accoglienza di Martina Franca. Allarmato da una non meglio precisata presenza di cittadini stranieri in transito chiede “di intraprendere possibili azioni e/o provvedimenti per tutelare l’incolumità e la sicurezza delle persone”. Siamo al più bieco razzismo fascista misto al leghismo salviniano. Ci spieghi il Sindaco secondo quale sillogismo la presenza, solo in transito per altro, di un gruppo di cittadini stranieri dovrebbe avere un nesso con l’incolumità degli abitanti di Locorotondo. Comprendiamo molto bene che l’agitare spettri contro gli stranieri possa parlare alla pancia dell’elettorato che, in questo modo, ha un nemico su cui riversare le proprie frustrazioni derivanti da politiche sbagliate e antipopolari, ma qui si supera il limite della decenza oltre che del buon senso. Cavalcare così sfacciatamente luoghi comuni e pregiudizi è pericoloso, in specie se fatto da un Sindaco, che è il primo rappresentante istituzionale, quindi statale, con il quale i cittadini si relazionano e nello specifico se il dibattito viene da lui innescato sui social network in modo pericolosamente incontrollato e incontrollabile. Basterebbe illustrare al Sindaco Scatigna i precetti della nostra Costituzione, senza la quale lui non occuperebbe quello scranno, per riportarlo a più caute e sensate dichiarazioni rispetto a persone prive di qualsivoglia colpa. Non comprendiamo, ancora, di quale invasione parli. Tutte queste preoccupazioni sono assolutamente ingiustificate e prive di qualunque aderenza alla realtà, per questo chiediamo che la popolazione venga informata in modo adeguato. Ricordi il Sindaco che il razzismo non è un’opinione ma è un reato».


commenti

E tu cosa ne pensi?