LocoAround: il nuovo progetto di accoglienza turistica made in Locorotondo

/ Autore:

Società


La Valle d’Itria, ormai meta indiscussa dei viaggiatori italiani e stranieri, è pronta a ricevere la visita di numerosi turisti che anche questa estate affolleranno le viuzze del nostro caratteristico paesino arroccato sulla collina che guarda la valle. Ed è proprio partendo dalle bellezze del nostro territorio che nasce, da una idea di Vitaliano Santoro, in collaborazione con l’azienda Aprak Italy e la Pro Loco, il progetto turistico LocoAround

“Questa iniziativa è stata pensata per accogliere i turisti che arrivano a Locorotondo – ha dichiarato proprio Vitaliano Santoro – e per far visitare loro tutte le bellezze del  nostro territorio, il nostro paesaggio, sia quello urbano sia quello rurale con tutte le sue contrade stupende”.

Il progetto prevede 3 itinerari diversi, contraddistinti dalla lunghezza e dalla durata del percorso. Il primo, quello breve,  ha una durata di circa un’ora e permette al turista di vistare l’area urbana, il centro storico con tutte le sue attrattive. Poi, c’è il percorso medio che dura all’incirca un’ora e mezza e permette di vistare una parte dell’agro. Infine, c’è il percorso più lungo, che abbiamo pensato di circa 2 ore e che comprende la visita i centro e nell’agro più una degustazione finale di prodotti tipici locali.

“Inoltre – ha continuato l’ideatore – stiamo preparando un percorso enogastronomico sul modello lanciato da Expo 2015, dove il turista potrà visitare una cantina di Locorotondo e degustare i prodotti locali ma può anche prendere parte alla loro realizzazione. Abbiamo in mente, per esempio, di far partecipare alla vendemmia, con delle dimostrazione in un appezzamento di terra dove si raccoglierà l’uva che, successivamente, sarà portata a pigiare in contrada Figazzano. Ma non finisce poiché siamo pronti a migliorarci in corso d’opera”.

La caratteristica del progetto LocoAround è che gli spostamenti saranno sempre effettuati o con un Ape Calessino o con delle bici, grazie alla collaborazione con l’azienda locorotondese  Scat-bike. Inoltre ci sarà in piazza uno stand informativo, dove saranno sempre presenti le nostre hostess che indirizzeranno e accoglieranno i turisti, in collaborazione con la Pro Loco. “Voglio ringraziare i miei collaboratori – ha concluso Santoro – che hanno permesso di realizzare questa mia idea e che solo qualche mese fa sembrava campata in aria”.


commenti

E tu cosa ne pensi?